7 links project

Non sono mai stata un'amante delle blog-catene, ma questa retrospettiva sulla storia del proprio blog è troppo bella per lasciarsela scappare!
Tanto bella che, nonostante nessuno mi abbia taggata, io mi ci infilo lo stesso, un po' come gli imbucati ai matrimoni!

E così partiamo da...


Era il lontano 2006, e la sottoscritta, ancora lontana dal florilegio di aggettivi e voli pindarici che caratterizzano il mio attuale stile narrativo, in sole 7 parole ha condensato tutto l'imbarazzo e la sensazione di "che cavolo ci faccio io qui?" che bene o male tutti abbiamo sperimentato all'apertura di un blog.
Perché l'ho aperto, poi? Erano tempi non sospetti, e il mondobloggo non pullulava di crafr-blog come oggi: più che altro bazzicavo forum e community, e, attraversando un periodo di strisciante disoccupazione, avevo taaaanto tempo libero. Questa condizione, unita alla mia naturale tendenza allo sproloquio, fece sì che i vari forum fossero letteralmente infestati dalla mia presenza, così ho pensato di decongestionarli spostando altrove le mie elucubrazioni.
Per dirla altrimenti: i forum non mi bastavano più, avevo bisogno di maggiore spazio per pontificare!!!


Non c'è un motivo particolare per cui io ami questo post più di altri: semplicemente, in qualche maniera, all'improvviso mi sono resa conto che vivere lontano dai propri affetti non è solo una maniera trendy & cool di vivere la propria vita, ma è anche molto difficile.. e i giorni che ti è consentito rubacchiare al tran tran, al lavoro, ai mille impegni quotidiani sono sempre troppo pochi...



Nello scrivere questo post mi ero ripromessa di non lasciarmi trarre in inganno e mettere in lista post troppo recenti, ma per questo voglio fare un'eccezione: da queste poche parole è nata un'esperienza che sta diventando più grande e coinvolgente giorno dopo giorno. L'isola creativa ormai è una realtà vera e propria, e dal mio aver creato un forum quasi per gioco è nato un progetto prezioso che vive di vita propria.
Grazie a tutte, ragazze!!!



A giudicare dai commenti, il post più popolare dovrebbe essere questo: tempo di swap, tempo di pacs, ma in realtà sono sicura che i post più popolari del mio blog sono quelli relativi alle lezioni di lingua. Una bellissima abitudine, un appuntamento fisso, nato dalle chiacchiere quotidiane che ci scambiavamo via msn con un gruppo di amiche di tutta Italia.. ormai disperso per i rivoli del web! Quanto mi mancano quelle lezioni!!!!



Questo post fa un po' da ponte tra le due ere attraversate dal mio blog: una prima fase in cui più che altro pubblicavo foto di avanzamento lavori e iniziative varie, e la seconda, in cui, data la scarsezza produttiva, spazio verso temi non strettamente collegati col mondo del craft.
Il post thailandese, in particolare, voleva essere un tentativo di trainare verso il Carrubo tutti i miei amici di facebook.. nessuno, dico nessuno, che abbia assecondato le mie intenzioni!!!



Posso dirlo?? Io mi stupisco quotidianamente del successo di tutti i miei post! A volte davvero mi lasciate a bocca aperta, stupefatta dalla considerazione che date alle 4 fesserie che mi passano per la testa e che rovescio invariabilmente su queste pagine virtuali!!!!
Ma siccome devo sceglierne uno, direi la commovente ondata di affetto che mi ha travolta nel condividere con voi alcuni passaggi-chiave della mia vita: l'assunzione in banca, il trasferimento in Sicilia, l'apertura del B&B...



Su quasi 500 post mi sa che ne dimentico parecchi.. ma uno che avevo assolutamente e completamente rimosso dalla memoria è quello relativo al primo Woca Day!

6 commenti :

  1. Iolee...hahah il primo post: che risate!
    Quello di Natale lo condivido con te!Me lo ricordo ancora quando l'hai pubblicato, attraverso il collage di foto sei riuscita a trasmettere il calore delle feste che avevi vissuto a casa dei tuoi!

    RispondiElimina
  2. riesci a non farmi staccare gli occhi dal pc! leggo ogni tuo post tutto d'un fiato... e poi lo rileggo perché mi piace proprio come scrivi!!!

    il tuo è uno dei pochi blog che ho leggiucchiato nei periodi di assenza! è per questo che non ti ho mai dimenticata :)

    RispondiElimina
  3. @rosy: vero?? l'anno scorso è stato un natale particolare.. forse per la prima volta ho avvertito solo calore e tutti hanno messo via i malumori per condividerlo con gli altri..

    @marica: wow.. che belle parole!!! ma non sapevo che sei stata qui tutto questo tempo.. uffa!! potevi farti sentire ogni tanto!!!

    RispondiElimina
  4. ma se mi facevo sentire, la mia latitanza non sarebbe stata più una latitanza :P

    RispondiElimina
  5. ...carina quest'iniziativa!!! è stato simpatico rivivere con te questa simpatica retrospettiva. ciao Iole.
    Sara

    RispondiElimina
  6. quanto mi mancano le lezioni di lingua, non è la prima volta che te lo dico ;)
    baci

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...