Quello che odio del mondobloggo - aggiornamenti degli aggiornamenti


 
Avrei molte cose di cui parlare:

- alcune mi frullano in testa dalle 4 di mattina (maledetta asma allergica.. conoscete mica uno pneumologo che si degni di ricervermi prima di settembre?) alle 11 di sera, e sono così completamente e totalmente presa da questi pensieri che assillo pure i passanti per strada, figurarsi se non avverto il prepotente istinto di bloggare tutto.. Epperò c'è una sorta di scaramanzia di fondo, una specie di "finché non lo vedo non ci credo", che più che scaramanzia poi sarebbe un ben più lecito "evitiamo di farci del male per l'ennesima volta investendo speranze ed aspettative in una cosa che potrebbe rivelarsi un altro buco nell'acqua".
Quindi stay tuned e (per il momento) amen.
- altre hanno a che fare con il difficile (e doloroso! Ecco, io provo dolore...) processo di integrazione nel nuovo ambiente lavorativo. Da una parte mi sento sradicata, che non è bello ma ero preparata e comunque so che ci vuole un po' di tempo per gestirmela. Dall'altra tutte le circostanze che sto vivendo mi hanno portata a riflettere sulla maniera in cui affronto le difficoltà non solo nel mondo del lavoro, ma anche più in generale. Scopro cose nuove su me stessa, altre le metto a fuoco meglio, tutto è molto affascinante ma assorbe anche molta energia..

Ecco, queste sono le cose a cui rivolgo la gran parte dei miei pensieri negli ultimi tempi, ma siccome non mi va di parlarne ho pensato bene di affrontare un argomento che di sicuro affascinerà i miei lettori quasi quanto la storia del mio giradito o il drammatico epilogo della liason a trois tra Banderas, la Griffith e la gallina Rosina.
 

Quello che non sopporto del mondobloggo

Nel primo articolo, scritto di getto, avevo contestato la tratta dei followers, l'uso dei captcha, l'obbligo al ricambio della visita e i gadget musicali. Devo dire che, almeno per la musica e i captcha, qualche progresso lo sto vedendo.

Nel secondo articolo me la sono invece presa con i candies con l'obbligo di frequenza e i continua-a-leggere.

Neanche a dirlo, ne ho ancora per tutti.

1. I nomignoli dati ai propri familiari.
Potremmo dire tante cose, ma limitiamoci ad una sola: PERCHE'?!?!??!!?
Perchéperchéperché??
Poteva anche essere simpatico quando lo faceva nonsolo per distinguere i suoi ragazzini, e posso capire quelli che aspettano un figlio e, prima di deciderne il nome, lo chiamano fagiolino o inquilino del piano di sotto, ma voialtri?? Cos'è questo florilegio di Ciccetti, Pippetti, Mr G. P. Q., Futurimariti e Pazientizero???
Davvero, perché?
Vi sentite spiritose? Perché, se non siete la De Lillo, non lo è;
Vi sentite originali? Allora sbagliate, perché qua è diventato difficile imbattersi in un Giuseppe, ma di Ciccetti ne abbiamo a strafottere;
Proteggete la privacy? Ancora si sappia che nel web si parla di un certo Maurizio o di Elisabetta?!?
Qualcos'altro che continui a sfuggirmi...?

2. I titoli dei post
Intendiamoci, ognuno è libero di scrivere quello che gli pare.
Ma mettetevi anche un po' nei panni di chi vi legge, che spesso si è faticosamente ritagliato quel quarto d'ora tra i mille impegni quotidiani.
Io in genere apro bloglovin' e mi trovo 20/30 aggiornamenti da scorrere.
Lo faccio con piacere, neh, se ho deciso di seguire quei blog sarà pure perché mi interessano.. ma a volte mi capita di buttare un'occhiata al titolo e decidere che no, per stavolta salto e passo al prossimo della lista.
Ecco: se scegliete come titolo 52 weeks project o foto della domenica, aspettatevi pure di perdere molti lettori, perché uno finisce per dirsi "oggi non ho tempo, ma la prossima volta mi guardo tutte le foto in fila.." (ma ovviamente non lo farà mai).
Poi magari nel post parlare anche di altro, ma allora perché mettere un titolo che mi depista portandomi a pensare che si tratta dell'entry per una qualche iniziativa che mi resta estranea? (poi ci sono quei blog che pubblicano SOLO foto della domenica.. quelli dovrebbero cambiare titolo a tutto il blog, mica ai post..)

3. I premi
Se già vi ho rotto le scatole coi due punti precedenti, allora questo evitate proprio di leggerlo, perché il tema è assai più delicato (ed io sono brutale).
Parliamo dei premi.
Qui non vi chiedo il perché, visto che in teoria lo scopo dichiarato dei premi sarebbe pubblicizzare i propri blog preferiti. Tale scopo viene però sistematicamente, clamorosamente fallito per i seguenti motivi:
- la stragrande maggioranza di chi legge non si prenderebbe mai la briga di andare a vedere quali sono i vostri preferiti (e meno male! A me già pare un miracolo che qualcuno dedichi il suo tempo a leggere me, figurarsi se poi si deve interessare anche a quello che leggo io..);
- la sottoscritta, di tanto in tanto, spinta da una curiosità antropologica, si avventura a dare un'occhiata alle liste dei blog nominati per questo o quell'altro premio: in dieci anni di mondobloggo, forse una o due volte ho trovato qualcosa di interessante, tanto che alla fine mi sono venuti anche un sacco di dubbi, del tipo "ma se la tipa nomina 5 ciofeche e il mio blog, non sarà che devo farmi delle domande su me stessa???".
E allora, cosa sono alla fine questi premi? Una specie di strizzatina d'occhio alle amiche, una sorta di io-nomino-te-tu-nomini-me.
Certo, ci sono cose più fastidiose, tipo i morsi di zanzara o le vesciche sul tallone, però, se vi chiedete perché non propago mai le catene dei premi, ecco questa era la spiegazione...

Segue foto sdolcinata che non c'entra niente, ma se no pensate che sono senza cuore...




33 commenti :

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. mizzica, e io che pemnsavo di imbattermi in un blog_di_cucina_come_tanti_compreso_il_mio!
    Vedi? Andare nel blog che ti ha lasciato un commento al tuo, riserva infinite sorprese ahahahahah.
    Ah! I miei titoli non ci azzeccano un accidente con la realtà del post, dici che dovrei cambiarli e mettere pane pane, vino al vino?
    :)
    grazie Iole
    Cla
    (che sta per Claudia)
    p.s. c'era un apostrofo di troppo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ohhhhhh la signora magistro sul mio blogghetto... troppo onore!!! ;) ;) ;)

      Elimina
    2. ..e comunque no: il tuo è un blog molto specifico, un blog da "consultazione", pieno di foto spettacolari e condito con un pizzico di camillerismo che non guasta.. un piacere per gli occhi.. se avessi premi da assegnare, te lo assegnerei senz'altro!

      Elimina
  3. Buongiorno polemica adorabile Iole!!!
    condivido e sottoscrivo quasi tutto.
    Anch'io non giro i premi e catene varie, perché mi sanno di fasullo e appunto magari a te non te ne frega un piffero di quello che a me piace leggere!
    Quella dei nomignoli non mi infastidisce anche se non sempre lo capisco (anzi quasi mai).
    Il titolo del post...beh, io sono una ciofeca a scegliere i titoli (sto studiando modi migliori giurin giurello) però effettivamente uso quelli altrui per scegliere cosa leggere. Non mi piacciono le iniziative a catena mille blog che fanno la stessa cosa e di solito finisco con scegliere di leggere Iolepolemicastamattina o Tiziaprogettoscrap e Caiaricettadiundolce!
    buona giornata
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao sara! come vanno gli esperimenti vegetariani?? e soprattutto come vanno i valori del ferro?

      grazie per il commento.. a volte mi chiedo se sia solo io a farmi tutte queste menate sugli usi del mondobloggo, è bello vedere che non sono la sola!

      Elimina
  4. Ahahaha! Hai ragione da vendere! ;-)

    RispondiElimina
  5. Sei assolutamente e semplicemente FANTASTICA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. paola, ciaoooooooo!!! bentornata da queste parti!!!

      mi avete dato un'idea: d'ora in poi, a scadenze casuali e in ordine rigorosamente a muzzo, presenterò via via tutti i blog che seguo spiegando perché li seguo..

      Elimina
  6. I titoli vaghi non li sopporto, i premi alcuni sono carini e alle volte mi é capitato di trovarne di carini seguendo le segnalazioni. Per i nomignoli mi cospargo il capo di cenere il marito non vuole essere nominato e quindi visto chiamarlo sempre il marito non mi piaceva é diventato l'Ing; anche a me il nome in chiaro non pare gran cosa, però se lui preferisce così mi sembra giusto rispettare questo suo desiderio o in egual modo dovesse capitare con altri. Questo nel mio caso per gli altri non parlo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, tuo marito devi troppo presentarmelo, è un soggetto di studio affascinantissimo!!! tu ti firmi con nome e cognome, sappiamo dove vivi, eccetera.. può anche scegliere di farsi chiamare "il filibustiere", ma chi associa la valentina online con la valentina offline capisce per forza che l'ingegnere è lui :P :P :P

      Elimina
  7. oddeo ogni volta che leggo questo genere di post passo in rassegna il mio blog pensando:"mmm... questa cosa la faccio anche io... aspetta aspetta, è insopportabile veramente!!!"! Grazie a uno dei tuoi illuminanti post a tema ho eliminato la capcha o come si scrive!
    Stavolta mi sento più tranquilla ma so che il raggio inquisitore non potrà scansarmi per sempre! :P :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i captcha sono la risposta di satana alle piccole cose belle della vita! eliminarli è parte della mia missione di vita, ci vuole tempo e costanza ma sento di avere fatto già dei passi in avanti..

      Elimina
  8. Sui premi sono d'accordo. ..e sui titoli pure, per quanto sia difficile trovare sempre un titolo/originale/spiritoso/rispondente al contenuto/ accattivante. Sui nomignoli ( o nel mio caso pseudonimi) non sempre. Parlo ovviamente
    x me. Gli pseudonimi della mia tribù sono nati ben prima del blog, in cui sono semplicemente "transitati". Il nome è
    più "personale", prezioso e ancora non mi sento pronta a
    condividerlo con l'universo mondo. Del resto anche tu sei
    Iole da poco, no?
    ...mi sa che se sopravvivo ci faccio un post...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, prof, non mi freghi...
      mio marito è personale e prezioso (vabbè.. in linea teorica...), il nome "daniele" è comune e non particolarmente misterioso.
      io non ci vedo problemi di privacy: in rete c'è chi si firma con nome e cognome, io il cognome preferisco tenerlo per me proprio per difendere la mia privacy (per lo stesso motivo non pubblico il numero di telefono o foto del mio cassetto della biancheria).

      però se parlo di mio marito, parlo di "daniele" o, appunto, di "mio marito". I nomignoli che si leggono sempre più spesso non sono volti a difendere la privacy (basterebbe parlare di "il mio fidanzato" o "la mia figlia di mezzo"), c'è dentro un pizzico di autoreferenzialità e di autocompiacimento... dai.. ammettilo pure tu!!

      aspetto il post!!! :P

      Elimina
  9. ...ecco. Il problema è proprio questo. Se io scrivessi il nome di mia figlia ( ed essendo già noto il mio,
    entrambi non propriamentee
    comuni) ...altro che privacy! Io non commento nei blog in cui il suddetto commento partirebbe con nome e cognome anziché col nickname (se mi spiegate come si fa avrete la mia riconoscenza! ).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ma secondo te se si legge di una che vive in sicilia, fa la prof, ha 3 figli dell'età dei tuoi e si diletta in creatività.. conoscendoti, il dubbio che sia tu non gli viene lo stesso?? :P

      ps in quei blog probabilmente ti sei loggata con un account che non è google/gmail (dove sei dolcezze).
      se ogni tanto svuoti la cache ed elimini i cookie il problema dovrebbe sparire!

      Elimina
    2. Boh? Io accedo sempre con gmail. Chiederò all'Amato Bene (ih, ih, ih!) di controllare.
      Sui sospetti sono d'accordo. ..ma perché dare la prova?

      Elimina
  10. Io ad esempio tirerei uno zoccolo in testa a chi chiama i figli "il nano" o "i nani" proprio non mi piace. Nano è una persona affetta da un alterazione genetica e non mi sognerei mai di usarlo come nomignolo per un eventuale figlio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quoto&sottoscrivo.
      e aggiungo: perché lo fanno? puro e semplice autocompiacimento.. si sentono spiritosi.. °____°

      Elimina
  11. Iole il punto dei premi lo quoto e lo sottoscrivo in pieno! Infatti io non seguo mai le regole. Se devo dirla tutta (e da ora in poi nessuno più mi nominerà...tanto meglio!) mi scoccia essere nominata. Trovo un'inutile perdita di tempo dover scrivere un post per ringraziare e rispondere a domande e nominare altri blog...
    Stessa cosa vale per le partecipazioni a swap, giveaway, linky party ecc che ti danno le regole per partecipare...uff che rottura!
    Poi non voglio essere scortese quindi partecipo, ringrazio ecc ma sempre meno!
    Gli altri due punti non mi danno tanto fastidio, ma di certo non sono piacevoli, hai ragione!
    E' sempre bello trovare qualcuno che la pensa come me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. comincio a sospettare che un sacco di bloggers non sopportino i premi a catena, ma nessuno lo dice per non passare da ingrata.
      ci vorrebbe un movimento di autodeterminazione dei blog! se qualcuna fosse in grado di creare un bel loghetto, potremmo riunirci sotto un'unica bandiera! :) :) :)

      Elimina
  12. ioleee ero passata per il link (tra 5 minuti capirai a cosa mi serviva... il tempo di postare :P) ma come non soffermarsi e leggere tutto???
    intanto... è una vita cho ho post in bozza con questi argomenti scottanti (ahahah)... prima o poi mi devo decidere a postarli... magari così... a piccole dosi!
    ti quotissimo sorella...
    in ordine... i nomignoli odiosissimi... per la privacy non li nomini??? e poi ci rifili il nomignolo che il più delle volte ti fa pensare "ma che male ha fatto per beccarselo???" quindi è meglio lo spuzzatamento nel web.. capisco! :P
    I titoli... facciamo una petizione??? perdo tempo quando penso di trovare qualcosa ed invece è tutt'altro!
    Ma perchè non scrivere più post? l'ah detto il medico che uno riassuntivo dopo 3 mesi è meglio di 10 piccoli post????
    I premi... li faccio ogni tanto e li passo... lo ammetto... perdono!! ma sono un pò una perdita di tempo... lo so... e che sono una personcina educata e mi dispiace! poi... alle domande che fanno conoscere qualcosa in più di me, tutto sommato, mi piace rispondere... però non sempre partecipo... interrompo anch'io al catena... sono di nuovo un pò tua amica??? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhhh dimenticavo
      per i nomignoli...
      oddio... a volte per non ripetere per l'ennesima volta Giorgia e Giacomo scrivo ometto... principessa... puffetti... dipende anche dal post... ma no per non nominarli... i miei figli sono sul web da quando sono nati! anzi... per Giacomo è stato proprio un web parto ahahaha... avevo le ziette in "sala d'attesa virtuale" tramite sms con alcune che facevano da tramite nelle liste ;)

      Elimina
    2. ahahahah ma io voglio leggerlo, il tuo post polemico, se no qui pare che quella che sale sul pulpito sono sempre e solo io!!!

      in quanto ai nomignoli, i nomi dei tuoi bimbi li ho conosciuti quando ho cominciato a leggere il tuo blog, ce li hai pure nella sidebar e non c'è niente di male se una volta ogni tanto li chiami con qualche nome buffo! è normale, capita anche nel quotidiano,,

      quello che non si sopporta è che "pasquale" diventi definitivamente "mr. coccolino", come se stessimo parlando di celebrità e come se affibbiare un nome ai propri familiari sia la cosa più cool del momento..

      Elimina
  13. Ciao, eccomi in ritardo a leggerti! Mi piacciono i post che fanno riflettere, e questo è uno di quelli. Dunque riguardo al nome...sinceramente non sopporto nemmeno io i nomignoli, anche se a volte leggerli in un blog che segui da un pò di tempo, alla fine fanno tenerezza e neanche ci fai più caso. Penso possa far strano leggere il proprio nome online (il mio ragazzo non vuole che io scriva il suo nome per intero...lo rispetto) che poi alla fine diventa un "nome comune" se non ci metti codice fiscale e indirizzo insieme.
    Capita di leggere titoli dei post fuorvianti, ma al contrario, cioè a me il titolo attira, poi entro nel post e ne esco l'istante dopo...oppure ci sono titoli che sono parte integrante del contenuto del post che si andrà a leggere...non so, credo però che ci debba essere una specie di "regole" o qualcosa di simile.
    Riguardo ai premi, ecco a me è capitato una volta sola alla quale però non ho risposto, il mio blog non si presta a quel genere di cose; posso capire "pubblicizzare" un blog amico, ma addirittura dargli un premio...
    Sono curiosa di leggere i prossimi post velenosi sul mondobloggo!
    ps: sai che non so se io ho attivato i captcha?!?!? vado subito a controllare!

    RispondiElimina
  14. ciao veronica e benvenuta tra queste pagine!

    quello che non capisco del "mettere il nome per intero" è proprio la parte "per intero"; che intendiamo?? nessuno qui dice che si debba scrivere nome e cognome, ma se ci limitiamo al solo nome.. anche quelli più rari, tipo il mio, sono comunque abbastanza diffusi,, sarò mica l'unica a chiamarmi così!!
    no no, secondo me non c'entra la privacy, è più una forma di piccolo autocompiacimento..

    ps grazie per il tuo commento, è bello quando si sviluppano riflessioni su un tema che ci sta a cuore!!!

    RispondiElimina
  15. Iole, la penso esattamente come te. In ordine sparso: ho espresso il mio pensiero sui premi da tempo immemorabile. All'inizio confesso che mi faceva piacere riceverli. La cosa mi w3 -ò.,n e33ha permesso di conoscere molte bloggers con i miei stessi interessi e di far conoscere il mio blog. Poi, via via che i blog che seguivo cominciarono ad aumentare, avevo sempre più difficoltà a scegliere alcuni blog piuttosto che altri. Poi cominciò ad andare di moda associare ai premi una sfilza di domande su se stessi cui rispondere. Risposi una volta e poi, tutte le altre volte, rimandavo a quel vecchio post :))) fino a quando adottai una linea che ho seguito fino ad ora: accetto educatamente i premi che arrivano, ma non seguo regole, nè rispondo a domande e tantomeno partecipo a giochini vari. Così facendo, piano piano, le altre bloggers hanno compreso (spero) e non mi mandano più premi. Riguardo ai giveaway....peggio mi sento! Una volta mi piaceva partecipare. Poi... che gli è preso a tutte quante? tutto un fiorire di regole e conditio sine qua non. E fu così che, complice un periodo di terrorismo anti-candies che ci fu in rete qualche tempo fa, mi prese l'antipatia e smisi di parteciparvi e perfino di lanciarne in prima persona.
    Sulla faccenda dei nomignoli.....rispetto chi ne fa una questione di difesa della privacy, ma personalmente, le rare volte in cui parlo della mia famiglia sul blog, non mi faccio alcun problema a chiamare ciascuno con il proprio nome. Come i miei figli non si fanno alcun problema a spiaccicare le mie foto sui loro album di fb.
    Addirittura io penso che, nel momento in cui ci si pone pubblicamente come interlocutori in rete su qualsivoglia argomento, bisogna avere il coraggio di metterci non solo il nome, ma pure la faccia. A me piacerebbe parlare con persone e non con avatar. Ecco perchè uso una mia foto come immagine del mio profilo. Ritengo che, qualora ci tenessi così tanto alla cosiddetta privacy, me ne dovrei stare in un cantuccio a casa mia e non in rete a scrivere e interloquire su blog, forum, social network e quant'altro.
    Come vedi, mi sa che io sono più radicale di te su certi argomenti. :)
    Anche sui titoli dei post hai ragione. E' sempre meglio, secondo me, essere chiari sull'argomento del post. Ed è perfettamente inutile, se non dannoso, creare false aspettative. Se dovesse capitare a me, fammelo notare subito.
    I capcha (giusto l'ho scritto? Che già il nome ce l'hanno antipaticissimo!) : hai fatto benone a fare la crociata contro 'sta specie di tortura per gli occhi e la pazienza di ciascun frequentatore di blog.
    Bacioni,
    Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao rosa!!! da quando ho scritto questo post mi sono resa conto che molte persone la pensavano come me in quanto ad idiosincrasie sui premi o sui candies con più regole di un concorso al ministero! anche io finora ci sono sempre passata sopra pensando "vabbè.. fatti loro..", ma più di recente ho cominciato a pensare che se una cosa da fastidio tanto vale parlarne: molti magari adottano un comportamento solo perché "va di moda" o magari gli sembra di attirarsi delle simpatie.. e poi è vero esattamente il contrario!!

      Elimina
  16. Ciao Iole!!!!
    Ho letto questo post con molta curiosità e mi sono letta anche tutti i commenti...... ;-)))
    Condivido molto di quello che hai scritto e anch'io col passare del tempo ho modificato le miei abitudini....
    I nomignoli mi piacciono, non mi faccio problemi se li chiamano Mr. P, cucciolo o tesorino, semmai tengo più che il post sia interessante!!!!
    I premi li vedo come un apprezzamento a ciò che faccio, ma ultimamente devo essere sincera, mi stanno................ "Stretti"
    Le parole di verifica le ho tolte da tempo, ma visto che i commenti spam ne arrivano a bizzeffe quasi quasi le rimetto...... Mi sono proprio stufata!!! O_O O_O
    I candy a cui partecipo in pratica non hanno regole ma sono appassionata al gioco, quindi la possibilità di vincere qualcosa, fosse anche una sciocchezza, mi intriga molto!! ;-)))
    La catena a cui ho partecipato moooooooolto volentieri si chiama 'un dono a sorpresa' e se ricapiterà penso proprio che la rifaccio..........
    Aspetto con curiosità altri aggiornamenti!! ;-)))))))
    Kissssssssssssssssssssssssssss
    P.S. Dimenticavo..... Piacere di conoscerti!! :-D :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao betta!
      lieta di averti trovata su queste pagine.. anche se in sostanza non eri d'accordo quasi su niente!!! ;)

      mi incuriosisce la storia del dono a sorpresa.. ora mi metto alla ricerca..

      Elimina
    2. :-DDDDD
      In linea generale sono d'accordo su tutto, ma non mi faccio tanti problemi, ognuno è libero di fare ciò che crede e se la cosa non mi va, smetto di seguire quel blog e basta.......
      Di solito guardo bene il contenuto e se non mi piace per vari motivi non mi aggiungo, tutto qui!! E poi, per me, il bello è che si cresce (alcuni si altri NO!! :-DDD) e crescendo cambiano valori, idee, modi di pensare, di conseguenza quello che prima reputavamo giusto, dopo non lo è più....
      Se vuoi qualche notizia su 'Un dono a sorpresa' ti metto il link del mio......

      http://bettascrap.blogspot.it/2014/07/un-dono-sorpresa-1-sabrina.html

      Buona domenica!!
      Kissssssssssssssssssssssssssss

      Elimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...