Hasta luego, Barca!

Come si fa a descrivere nello spazio ristretto di un post tutte le emozioni, le scoperte, le risate.. tutta la meraviglia di un viaggio??
Ragazze mie, lasciatevelo dire da una del settore: tenere i soldi in banca è assolutamente inutile, i soldi vanno spesi fino all'ultimo centesimo, e possibilmente in viaggi!!!
Anzi, se volete saperla tutta, l'ideale è fare proprio come ho fatto io: se siete in preda a paturnie, ansie e dubbi, la cosa migliore da fare è cercare l'aeroporto Ryanair più vicino, scegliere 2-3 compagni di viaggio fidati e viaaaaa!

Sagrada Familia, esterno
Nello specifico, Barcellona.
Con Daniele e un paio di amiche che non si fanno troppi problemi se c'è da camminare tanto, alle 4 ancora non si pranza e il bagno è minuscolo e per fare la pipì devi tenere le gambe per aria: ma, dico io, chissenefrega?!?!?! Siamo in una delle città più belle al mondo, quanto tempo vuoi passare al gabinetto?!

Barcellona è davvero bella.. proprio bella... bellabellabella...

La Sagrada Familia, cosa dire che non sia già stato detto? Davvero impressionante.. per la prima volta nella mia vita ho avuto le vertigini a guardare all'INSU'!!!
E nonostante tutta questa maestosità riesce ancora ad essere viva e allegra..

Sagrada Familia


Sagrada Familia, vetrate interne

Perché mi piacesse tanto lo stile della città l'ho capito subito: è il liberty che si respira a pieni polmoni, non solo nei palazzi più spettacolari tipo quelli qui sotto, ma ad ogni edificio, ad ogni balcone, ad ogni ringhiera.
E' uno stile allegro e stupefacente che colpisce in ogni angolo della città: Barcellona sembra quasi essere stata tirata su per intero nell'arco di una notte, tanto i palazzi e le strade sono omogenei tra loro.. perfino quelli più moderni si inseriscono perfettamente tra quelli più ricchi, facendoli risaltare ancora di più.

La Pedrera

Casa Batlò

Vertrata liberty

Parc Guell, dragon

E il mare? La movida? I locali e i ristoranti??
Il nostro viaggio è riuscito anche per questo: è stato tutto molto easy, senza troppe pretese, e con grandissima allegria! Tutti a ridere di continuo per delle gran fesserie, e ancora adesso a ripensarci ci viene la ridarella...

Barceloneta

La verità è che quello che più mi è piaciuto di Barcellona, e della Spagna in generale, è che da loro si respira un'aria diversa: ho percepito più fiducia, più ottimismo, più allegria.. dalle piccole cose fino alle grandi, la gente non m'è parsa triste&rassegnata come qui in Italia.


Guardavo la gente a spasso senza potermi capacitare di quanti pochi marchi si potessero individuare sui loro abiti.. ma quand'è esattamente che qui da noi non possedere una borsa firmata è diventato reato???
Ho visto ragazzi divertirsi senza per forza sballare.. persone essere cortesi anche senza rendiconto..
Ho visto genitori accudire i propri figli senza essere ossessivi, e lasciarli liberi di giocare per terra senza essere tentati di chiamare ambulanze ed esercito se il piccolo si sporca le mani..

E mi chiedo: quando esattamente noi italiani abbiamo smesso di essere così??

Boqueria
...Poteva mancare un'appendice culinaria??
Ma certo che no!!! Questo è un campo in cui Italia e Spagna non sono poi così differenti... per fortuna!!!
Dal gazpacho alla paella, dalla sangria al pato negro.. io sicuramente potrei trasferirmi lì e vivere felice.. e non è detto che prima o poi non lo faccia davvero!!!

Affettati catalani - paella valenciana -combinado di pesce - gazpacho

1 commento :

  1. Meravigliosa Barcellona, ad oggi il viaggio più belle e divertente della mia vita!

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...