Sassolini & Sassoloni

Prendo spunto da questo interessantissimo post di Verdesalvia (a cui rubo anche l'immagine) e prendo il largo coi miei sassolini, che, si vedrà, rischiano di ruzzolare a valle stile valanga.



Cos'è il mondobloggo?? Mi sa che occorre partire da qui. C'è chi apre un blog per pubblicizzare i propri lavori, chi semplicemente per condividere idee&pensieri.
Ma è proprio necessario fare una distinzione tra le due categorie??

Anzi, partiamo da un'altro punto ancora: chi mi spiega a che diamine servono i followers??
La domanda nasce ovviamente dall'obbligo all'iscrizione che molte bloggers impongono a chi vuole partecipare ai propri candies: certo, a casa propria ognuna fa quel che le pare, ma che senso ha obbligare qualcuno ad iscriversi?
Personalmente 'sti followers non li ho mai digeriti: io per prima per tenere sott'occhio i blog che mi interessano utilizzo il blogroll (che mi segnala gli aggiornamenti) o addirittura i vecchi, cari segnalibri di Mozilla (che mi aprono i blog tutti insieme e buonanotte). Certo, quando vedo che la lista di followers del mio blog aumenta di un'unità non può che farmi piacere, ma non per questo mi sognerei mai di obbligare qualcuno a iscrivercisi per forza: chi vuole seguire le quattro fesserie che scrivo ha il diritto di usare segnalibri o il blogroll, di leggiucchiarmi di tanto in tanto e soprattutto ha il sacrosanto diritto di non leggermi affatto!!!!
E non venitemi a dire che i candies sono riservati ai followers solo per premiare i lettori fissi del blog, perché non abbocco: se così fosse, avrebbe molto più senso estrarre a caso un nome tra i commenti, che so, all'ultimo post (hey, ora che ci penso.. ma sapete che è una bellissima idea?!?!), piuttosto che gettare la rete e tirar su quanta più paranza possibile.
E così, è ufficiale: d'ora in poi mi cancello da tutti i blog a cui posso essermi iscritta, continuo a seguire chi voglio come voglio, e soprattutto non partecipo più a candies con l'obbligo di frequenza.
Amen!!!



Ma non è finita qui: per rispondere all'appello di Verdesalvia per una blogosfera più amichevole e user friendly, e soprattutto per dare sfogo alla mia vis polemica, segue elenco di usi&costumi blogghi che non mi aggradano punto:

:: Infarcire il proprio blog di inviti che si aprono a pop-up (specie con messaggi tipo "votami di qua - votami di là"): abitudine fortunatamente in disuso, che sulla sottoscritta provoca il più delle volte un comportamento di tipo diametralmente opposto a quello richiesto.

:: I captcha.. ma di questi ho già parlato qualche tempo fa ;)

:: Quei cosini con la musica!!! Quanto li odio quelli.. E non solo perché spesso gironzolo per il web dall'ufficio e non è proprio il massimo farlo sapere al capo, ma vi assicuro che quei cosi mi disturbano anche quando sono sola e tranquilla a casa mia e vorrei concentrarmi in pace sulla lettura dei blog..

:: La pretesa che, siccome Tizia ha commentato il post di Caia, allora Caia deve per forza "ricambiare la visita". Ecco, più che altro mi danno fastidio tutti i "per forza" associati a quello che è il mondo che libero non si può...

E voi... cosa ne pensate?? Siete disposte a tirar fuori e condividere le vostre pietruzze??

20 commenti :

  1. Ciao! Ho già risposto a Verdesalvia, ed adesso son qui da te.
    Rispondo molto pacificamente che, come base il blog è una nostra "proprietà" (si può dire che lo possiediamo noi? Poi io ho pagato anche il dominio...).
    Quindi penso che è mio, ed ovviamente lo gestisco come voglio, con la mia musica preferita, con qualche gadget,e via dicendo.
    Le visite, sono una delle cose che fa piacere, anche se costringere non va neanche a me.Diciamo che se posso, dedico 10 minuti di vita per lasciare un salutino a qualcuna, oppure a commentare qualche argomento che reputo interessante, tipo questo(altrimenti non sarei qui).
    Amo anche leggere i commenti che mi arrivano, anche fossero solo saluti velocissimi.
    Il candy che ho indetto la settimana scorsa, va per esempio contro tutto quello che ha scritto Verdesalvia, in quanto chiedo di essere sostenitori, ed il banner sul blog.
    Ma come ho spiegato anche a lei, è una sorta di prestampato che usiamo in tante, e lo si scrive così...magari senza pensarci.
    Che poi faccia piacere vedere il numero dei followers aumentare...quello sono sincera, mi piace nel senso che mi inorgoglisce. Se qualcuno volesse smettere, non potrei farci nulla, più che dispiacermi.
    Non uso il blogroll, mai capito come funzionasse.
    Ma piace anche a me seguire le altre, per vedere cosa combinano, ed una di queste sei tu. E' solo un modo diverso, credo di seguire, ma siamo sempre lì, stesso risultato.
    Quello che invece temo, è che tutto questo togliersi i sassolini dalle scarpe, generi liti e parole tra le blogger, non tanto per il discorso di non seguire più i blog, o altre proteste del genere, piuttosto per la paura che pur di svuotare il sacco, le varie blogger sfoderino apertamente antipatie che hanno reciprocamente a livello personale.
    Qui, succederebbe un macello...
    E finirebbe in tal modo quell'angolo di pace, dove mi ero finalmente rifugiata, per scapprare allo stress della famiglia/scuola/palestra/lavoro e via discorrendo.
    Mi pare d'aver detto tutto...
    Penso di si.
    Va boh...io continuerò a passare da te,tranquilla. Mi piacciono le persone schiette e battagliere.
    Un grande abbraccio!
    E comunque ringrazio sempre il web per la possibilità di conoscere tante bellissime persone.
    Ciao!
    Barbara.


    P.S. Sono una frana...cosa sono i captcha?

    RispondiElimina
  2. Neanch'io so cosa siano sti captcha.
    Per il resto devo dire che condivido tutto ciò che hai detto.
    In questi giorni, da quando Verdesalvia mi ha linkata, il mio umilissimo bloggettino, con poche ma importantissime followers, ha ricevuto oltre 200 visite. Anche togliendo anche quelle che ho fatto io per vedere se ci fossero novità, il numero rimane comunque molto elevato rispetto agli standard normali per un blog di quelle dimensioni.
    E io mi chiedo: chi è passato senza lasciare traccia cosa avrà pensato? Ho aperto il blog per condividere ciò che trovo bello e qualche minchiata che mi passa per la testa, mi piacerebbe che chi legge (e, vengo a scoprire, anche assiduamente) mi desse un segno di vita, di approvazione o di disgusto. Non obbligo nessuno a farlo, come non obbligo nessuno a diventare follower o a ricambiare le visite, è solo che penso che se qualcuno trova interessante ciò che dico è molto probabile che la cosa sia reciproca e mi dispiace essere privata della possibilità di verificare.
    I blog preferiti li tengo per comodità, per vedere subito gli aggiornamenti, anche se penso di fare a breve qualche modifica e di togliere assolutamente quelli col sottofondo musicale: navigo soprattutto di notte e non voglio svegliare i miei figli!
    Ciao.

    RispondiElimina
  3. Ciao Iole :-)
    Anch'io non sapevo cosa fossero i captcha, Google mi ha aiutato e ora posso dirti che piacciono poco anche a me ;-)
    Per il resto, ti dirò, sono contenta di avere aperto il blog su overblog, che a volte ha qualche problemino, ma è anche privo di menate :-D
    Per il resto io navigo sia in blog di crocette che di cosmesi e posso dire che il mondo blog a crocette è moltooo più semplice, con molte meno rivalità!
    Un bacio, Lò

    RispondiElimina
  4. Scusa, qui diventa un pochino una chat, anche se in differita.
    Non so cosa ci sia nei blog di crocette, perchè non ne visito molti, in quanto non è esattamente il mio hobby.
    Ma penso che la rivalità ce la facciamo noi.
    Com'è vero che penso sia in tutti gli ambienti.Personalmente,penso al MIO blog, lavoro per il MIO blog, metto un impegno pazzesco in ogni singolo post ed in ogni singola foto. Non mi interesso degli altri, se non per interagire con loro.
    Sembra un pò una contraddizione, ma NON perchè voglio che sia perfettino,piuttosto perchè cerco di curare fino allo sfinimento ciascun post,cercando di renderlo interessante, chiaro ed anche coinvolgente per chi legge.
    Non vorrei che qualcuno passasse da me, e vedesse solo errori, sviste, o che so...2 frasi e 20 foto.Per fortuna sono una gran chiacchierona.
    Che poi di conseguenza risulti perfettino...pazienza.

    Eppure...io adoro gli A-ha. Il mio blog ha solo la loro musica. Quando entro, mi rilasso completamente. Mi spiace pensare che possano disturbare.
    E comunque, quando trovo blog con musica, abbasso completamente l'audio, e continuo a sbirciare.
    Bacetto, Barbara.

    P.S.
    Grazie anche per avermi fatto sapere cosa sono i captcha.
    Li ho visti più volte, ma solo adesso ho saputo come si chiamassero.

    RispondiElimina
  5. oddio mi e' presa una curiosita' pazzesca di sapere cosa sono i captcha!!!
    per quanto riguarda l'argomento sassolini (spero tanto non sia partita una moda in tal senso....... oggi c'e' da aspettarsi di tutto!!!)dico che ognuno ha i propri gusti che possono non piacere ma vanno comunque rispettati! A non piace sentire la musica? Beh basta togliere il volume???? A te non piace ricambiare un commento? Be', non lo fare? Di certo non e' che chi lo fa merita meno rispetto, magari ricambia semplicemente per dire grazie di un complimento ricevuto, non e' altro che buona educazione! A te non piacciono i follower? Non seguire! A te non piacciono gli inviti a votare? Non invitare!!! A te piace la pizza? Mangiala! A te piace l'arredamento moderno? Arreda moderno!!!
    Ma per favore smettiamola di "denigrare" chi si comporta diversamente perche' purtroppo in questi "sassolini" non riesco a vedere nulla di buono!!!
    Perdona la franchezza ma da noi si dice "litighiamo prima per restare amici dopo!" Baci!

    RispondiElimina
  6. condivido con te le costrizioni sono il male peggiore di un blog :) essere follower è una scelta io personalmente divento follower di un blog solo perchè mi interessa. infatti così facendo mi arrivano in bacheca gli aggiornamenti della mia selezione di blog :)...il proprietario del blog non gliene va niente se non una buona dose di vanità, credo.

    RispondiElimina
  7. Chiamata direttamente in causa, non posso che appoggiare incondizionatamente: la tua intolleranza per i captcha ( o'parola di verifica', se vogliamo scrivere come magnamo...) sull'abolizione dei quali ho speso anche un post.
    La musica che parte a randa: navigando di notte ed a letto, mi è successo più di una volta di rischiare il divorzio per un'assolo di batteria che ha lacerato il silenzio e portato il por'omo alle soglie dell'infarto.
    E sull'obbligo di frequenza degli altri blog peggio che all'università, che dire, se il mondo è pieno di gente strana, blogworld lo è ancor di più...

    RispondiElimina
  8. wow ragazze, questo blog ha avuto un improvviso sussulto di vita grazie a voi!! oggi sbirciavo di tanto in tanto dall'ufficio, ma mi sono ripromessa di riprenderlo in mano solo da casa, in modo da poter rispondere più tranquillamente a tutte!

    @mylucky: grazie a te per l'intervento. alla fine anche io son d'accordo più o meno con tutto quello che hai scritto (fatta eccezione per come hai impostato il candy, ah ah!). soprattutto grazie per aver impostato il tuo commento in maniera molto pacata, cosa di questi tempi sempre più rara.
    per quanto riguarda la musica, capisco che quando si ama un artista/cantante/gruppo ci faccia piacere manifestare la propria passione sul proprio blog, ma... davvero ascolti il gadget musicale?? nel senso, io passo molto tempo sui blog altrui e pochissimo sul mio.. o meglio, il tempo che passo sul mio lo passo sulle pagine "interne", a scrivere o a modificare la grafica.. sulla home assolutamente no!

    @silvia: forse non mi sono ben spiegata.. a me fa piacerissimo lasciare commenti, quasi quanto mi fa piacere riceverne!!! quello che contestavo era l'idea che lasciare un commento diventi una maniera di forzare il commento di risposta o "ricambio della visita". se passa questa idea finisce che una si mette di impegno a lasciare 50 commenti al giorno (magari solo un "che bello"), per riceverne altrettanti.. e magari si offende pure se la 49sima non risponde!

    RispondiElimina
  9. @loredana: ma sai che grazie a te ho scoperto che overblog mi segnala se c'è stata una risposta al mio commento?? chissà se qualcosa del genere esiste anche su blogspot.. ora me la studio!!!

    @alessandra: scusa, ma, se posso essere d'accordo su tutta la premessa (i cetrioli non mi piacciono e via discorrendo), non sono assolutissimamente d'accordo sulla conclusione: vabbè che ci hai messo le virgolette, ma dire che un certo comportamento (followers, musica, captcha) non ci piace non c'entra nulla col "denigrare" qualcosa o qualcuno!!
    e comunque, okay, ognuna gestisce il suo blog come preferisce, ma secondo me momenti come questo servono anche come confronto.. da quando Dani ha parlato dei captcha li ho visti sparire da molti blog: magari molte tra le proprietarie li tenevano non perché li volessero, ma perché non avevano mai riflettuto su quanto possano essere seccanti.
    chissà, magari le mie osservazioni sulla musica faranno desistere qualcun'altra..

    RispondiElimina
  10. @IRENE B: GRAZIE GRAZIE E ANCORA GRAZIE per avermi finalmente fatto capire a che cavolo serve segnarsi come follower!! cioè, come detto poco fa, io sulla bacheca transito giusto il tempo di cliccare su "nuovo post" o "design" e quindi manco so a cosa sono iscritta..
    ne deduco che per il titolare del blog averne 100 o 1000 non cambia nulla.. ed io che mi ero spinta a pensare che, chessò, magari a un tot followers gli arrivavano proposte da google ads!!! altro che banale venialità, questa è solo una questione di chi ce l'ha più lungo??

    @e, per finire, Dani: grande piacere nel trovarmi d'accordo con te una volta di più.. hai visto che putiferio hai scatenato?? ma come fai a starci dietro, adesso? ;)

    RispondiElimina
  11. ti quoto in pieno:
    1) tempo fa ho propinato un candy a sorpresa...
    2)non partecipo ai candy, mi seccano tremendamente decine di post tutti uguali, con lo stesso banner e le regole reiterate all'infinito
    3) ho abolito l'infernale parolina quando hai invitato le tue lettrici a farlo
    4) ricambiare una visita può essere carino, ma se diventa un dovere è solo una PALLA!

    Dissento per un punto: seguo parecchi blog e trovo comodo sbirciare le anteprime direttamente dalla mia pagina.
    Ovvio che l'OBBLIGO è un obbrobbrio!!!!!

    RispondiElimina
  12. io sono dell'idea che ci siano cose che poco sopportiamo, io una cosa, tizio un'altra....ma non credo esista qui nel blog quello che tu chiami i "per forza".
    Non credo difatti, e non mi sembra di averne mai sentito parlare, dei "commenti forzati", ovvero che si obblighi le persone a commentare o rispondere.
    Cosi come per i Follower, io sono una che ha fatto un solo Candy da quando ha il blog, ho scritto le regole che vedevo scritte ovunque, anche perchè non ci trovavo nulla di strano.
    Io stessa ho partecipato a molti candy, il regalo mi piaceva, quella blogger mi piaceva, il suo blog era interessante, c'era la regola di "essere followers" e l'ho accettata volentieri, non mi è sembrata affatto una costrizione.
    Anzi...era una gioia in quel momento conoscere una creativa in più...un'amica in più...
    Quello che voglio dire, è che se mi segno come followers di un blog, è per puro piacere, voglia di seguire quella persona e i suoi post successivi, interesse verso i suoi lavori, altrimenti se quanto indicato sopra non mi garba, non c'è regalo bello messo in palio che tenga..fosse anche un collier d'oro, se la persona non mi piace, me ne frego del collier.
    Piccolo esempio per farti capire che non esistono costrizioni.
    Stessa cosa quando arrivano i "premi" ( non piacciono nemmeno a me) ma ....non sono obbligata, accetto e ringrazio, nessuna mi costringe a seguire le regole e mai nessuna è venuta da me a rimproverarmi di non averlo fatto.
    Ripeto, io più che i "per forza" che non vedo, non tollero la maleducazione, le prime della classe, quelle che c'hanno il copyright pure per un fazzoletto ( come ha scritto una blogger) quelle che armano un casotto con tanto di post contro una o contro una'ltra, seminando zizzanie, quelle ch egli scrivi mezza parola e ti rispondono come se le avesse punte una tarantola...
    Ecco, quello mi procura tanta amarezza, solo quello...non certo i followers che posso eliminare dalla mia vita con un semplice clik..
    Un saluto caro,
    Ros

    RispondiElimina
  13. Per i blog con la musica, non so cosa dirti....io per mia libera scelta, e perchè mi piace leggere e gustarmi il blog in silenzio, da sempre non accendo mai le casse.
    Salvo, per mia libera scelta quando voglio seguire qualcosa su youtube, o musica...
    Poi però rispengo ;-)

    RispondiElimina
  14. @franca: me lo ricordo, il tuo candy a sorpresa! il mio unico candy, invece, è stato un candy a quiz e... caaaaaavolo!!! temo di avere il premio ancora in banca!!!! oddioddio.. ora lo cerco in mezzo alle scartoffie e lo mando a debora oggi stesso :(((((

    @ros: quello che intedevo dire è che ognuna è libera di seguire i blog che le interessano attraverso gli strumenti che preferisce: segnalibri, blogroll, feed o iscrivendosi come follower. io non ho nulla contro i follower in quanto tali, figurarsi!! prima che irene mi spiegasse a cosa porta in pratica l'iscrizione neanche ci avevo fatto caso.
    ci sarà pure qualche anima benedetta che anche se scova un blog interessante non vuol darsi la pena di segnarselo da nessuna parte, e continuerà felicemente a zigzagare da un blog all'altro come una spensierata apina virtuale.
    quindi: che ognuno scelga il sistema che gli è più congeniale! non mi piace invece quando si associa a un'idea carina come il candy (chi si ricorda quando ancora li chiamavamo rak?) la regola di adottare il "proprio" sistema.

    poi ovviamente chi vuol continuare a imporre la stessa regola continuerà a farlo.. e il mio cervellino a quel punto sarà impegnato in chissà quale altra appassionante riflessione..
    però da quando Dani ha lanciato l'argomento ho visto che molte hanno detto "ho solo copincollato" o "pensavo fosse obbligatorio".. magari qualcun'altra ci avrà ripensato su..

    RispondiElimina
  15. cosa dire se non condivido TUTTO quello che hai scritto???!
    TI ADORO!!!

    RispondiElimina
  16. Ciao, mi fa piacere che tu abbia poi capito cosa intendevo (ti ho risposto anche da me, tanto per non lasciare nulla di intentato!)
    Ti faccio i complimenti qui da te (non hai l'indirizzo e-mail collegato al profilo! Ahiahiahiahi!)per il tuo stile garbato, ma tutt'altro che stucchevole. Anch'io mi chiedevo se ci fossero delle "revenues" direttamente proporzionali al numero dei followers, ma temevo che il motivo fosse solo un problema di misure, come giustamente hai constatato.
    Però: ha ragione la (small, medium?) blogger che mi ha consigliato i blog nuovi. Sono veramente più interessanti!
    Ciao. Silvia.

    RispondiElimina
  17. Ciao Iole, io penso che siamo pieni di regole e nemmeno ce ne rendiamo conto.Basta andare al supermercato e hai lo sconto offerto, solo se hai la tessera, ricevi i loro regali solo se hai i punti. Ci sono ristoranti dove non si entra in jeans e scarpe sportive, ma in ogni caso per mangiare bene,val la pena mettersi in giacca a cravatta..
    Ne è pieno il mondo. Piccole regole, che non danno fastidio a nessuno.
    Il blog rispecchia quello che è anche fuori.
    I followers a me sono utilissimi, in bacheca vedo immediatamente cosa hanno pubblicato i blog a cui mi sono iscritta ( per piacere e non per forza)da quella semplice finestra, senza girare per mille blog, vedo cosa hano pubblicato i blog che più mi piacciono.
    Perchè vedi, se fai caso nel mio blog ho diverse liste, ma solo una mi da l'aggiornamento, le altre liste, ( country painting, amiche lontane, altered art) sono statiche, ferme, hanno cioè solo il link, e non mi accorgo certo se hanno publicato qualcosa,invece se vado in bacheca, lo vedo immediatamente.
    Nel corso degli anni, molte persone a me sconosciute, si sono segnate come followers al mio blog, questo mi ha dato modo di trovare e conoscere nuove amiche che difficilmente avrei conosciuto.
    E ti dirò un'ultima cosa, quando io vedo un candy, con un bel regalo in palio, la cosa che mi imbarazza maggiormente, non è quella di segnarmi come follower, ma quella di lasciare il mio primo commento a quel blog, solo in occasione del candy.mi sembra quasi di approfittare.
    Un saluto di buona giornata,
    Ros

    RispondiElimina
  18. Io credo che da una critica si sia scatenato un pandemonio eccessivo. Tutti abbiamo diecimila cose che non ci piacciono degli altri e viceversa, questo accade ogni giorno nel nostro mondo reale, idem dietro lo schermo.
    Per quanto mi riguarda, , quando mi annoio volto pagina e via, magari ci ritorno un mese dopo e va bene così'! Poi c'e' il famoso rovescio della medaglia, quello che ci porta a stare incollati alla blogsfera , a dedicarci tempo, a girellare da un post all'altro, a scambiarci commenti e a consolidare il rapporto con un sacco di belle persone.
    Grazie per essere passata da me, torna quando vuoi!
    Che Lorenz porti sfiga davvero?
    Ciao...
    Silvia

    RispondiElimina
  19. LA penso piu' o meno come te ;) bel post!

    RispondiElimina
  20. Credo che in fondo il blog, sia come una stanza della propria casa. A casa propria ognuno segue le proprie regole mentre a casa degli altri è educato seguire quelle altrui.
    Sono d'accordo con quanto esprimi nel post ma sinceramente non mi sconvolge più di tanto trovare la musica nei blog altrui (se non mi piace levo l'audio e amen) mentre mi da molto fastidio diventare follower "per forza" e in questo caso glisso in silenzio e non partecipo. Infine quando si scatenano "cortili" incredibili per frasi mal interpretate, o per altri futili motivi, resto del tutto basita. Se a me una cosa non piace non mi metto li a far casino, chiudo la pagina e ciao! La vita fuori dal blog è già così complicata che non ho affatto voglia che lo diventi anche quella virtuale. Un abbraccio, Daniela

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...