Casomai

Una considerazione in via preliminare: ragazzi, la rete fa spavento!!!
Cioè, in rete c'è tuttotuttotutto quello che uno ha potuto metterci..

Okay, fermi tutti, ricomincio.

Qualche giorno fa, ad un corso, una collega mi chiede aiuto con la tesi: dopo i vari kaputt tecnologici che si sono portati via schede ram e brandelli di memoria so di avere salvato poco e niente, ma mi dico "oh sarò pure stordita ai massimi livelli, ma un backup della tesi dovrò pure averlo da qualche parte!".
Così, già che ero a Napoli a casa dei miei, mi metto a ravanare tra gli scatoloni, ed eccolo lì: un preziosissimo cd verde brillante con scritto "Università - Tesi - Master".
Ma che ragazzina assennata che ero, ogni cosa è lì nella sua bella cartella, ordinata, catalogata, zippata a dovere!

Poi, all'improvviso, vedo un infiltrato: sotto la generica etichetta di "mails" trovo una cartella che dentro ha tutta una vita.
La mia, quella di dieci anni fa, quella di una ragazzina con le giornate piene di amici, viaggi e lezioni, e le notti piene di chat, chat e ancora chat.

Come ci sia riuscita, poi, è tuttora un mistero: tirare fino alle 3/4 del mattino, e alle 7.00 alzarmi su bella pimpante, prendere il mio bravo treno, andare ai corsi, e alla fine portarmi a casa anche la laurea.
Che poi, okay la laurea, ma io da quegli anni di chat ho riportato a casa anche struggimenti, patemi, attimi di pura gioia, malumori, euforie, scoramenti, trionfi. Qualche amicizia.. qualche storia d'amore..

Ah già: e poi anche un marito..

Il più grande mistero?? Come io sia arrivata da là a qua, da quella vita a questa: come ho potuto andare da un capo all'altro del mondo senza neanche accorgermene??

Ma torniamo al mio cd verdebrillante: ho cominciato ad aprire i files, a leggere le mail, i log di icq (I-C-Q!!! Ma vi rendete conto?!?!), a guardare le foto ricevute e quelle inviate.
Vengo investita da una pioggia di emozioni da cui non trovo via di scampo: sorrido, sbadiglio, vengo presa da momenti di commozione ed altri di pura vergogna.

Bon, non ho intenzione di tirarla troppo per le lunghe: chi non c'era può magari intuire, ma capire fino in fondo, no, mi spiace, non è proprio possibile...

La parte seconda? Dall'emozione all'azione!
Ho scomodato Google, Facebook, Paginegialle, Msn, Italia Online (I-O-L!!!), Geocities (G-E-O-C-I-T-I-E-S!!!), albi professionali, Corriere.it e pure un negozio di alimenti per animali, tutto per ritrovare persone di cui non conoscevo che un nick, il nome e in qualche caso la città.
Cognomi, manco a parlare: fa strano pensarci ora che tutti si facebookano pure la taglia delle mutande, ma solo 10 anni fa all'idea di comunicare in rete il proprio nome di battesimo ci prendevano un imbarazzo e una ritrosia che non vi saprei dire..

Se li ho trovati?

Li ho trovati, quasi tutti. In fondo bastano la tecnologia, una buona memoria e un bel po' di tempo da perdere.
Ho guardato le loro foto, quei pochi dati di pubblico dominio, e un sacco di messaggi vecchissimi.
E qua mi sono fermata: in fondo sono ancora una ragazzina timida, eppoi eppoi eppoi so che qualcuno non gradirebbe, eppoi eppoi eppoi c'è almeno un'altra ventina di eppoi..

Ci sarà mai una parte terza? Onestamente ne dubito. Ma sono ancora nel turbinio, aspetto che questo pulviscolo sbrilluccicoso si depositi e caso mai vediamo.

Casomai..

2 commenti :

  1. vero.. bellissimo questo post, grazie!
    ci pensavo proprio ieri mattina presto..ormai son più di 15 anni che bazzico su web e sono cambiati i miei gusti "navigatori"sicuramente.. però mi farebbe piacere ritrovare i vecchi amici persi di vista..
    casomai:-)

    RispondiElimina
  2. ros, arrivo tardi.. mi ero proprio persa il tuo commento! ma... 15 anni sul web sono tantissimi!!! sei mica bill gates?!?! 15 anni fa era.. aspe'.. il 1996!!! io manco avevo un computer mi sa!

    e comunque.. dov'è che bazzicavi, eh?? ;)

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...