Sachi needs Home

Quello che segue è un post programmato: quando lo leggerete la sottoscritta starà probabilmente sorvolando la penisola in balìa di una compagnia aerea affidabile quanto l'oroscopo di Paolo Fox

Chi è Sachi? Il suo bugiardino (e già il fatto che abbia un bugiardino lo trovo inquietante) recita così:

SACHI
'Gioia'

Il mio spirito arricchisce e innalza.
Abbracciando il mio spirito ed avvicinandosi a tutto nella vita con passione ed entusiasmo, potete rendere anche il semplice e l'ordinario memorabile e divertente.

Sachi è una Kimmidoll da collezione.
Per capire come accidenti sia entrata nella mia vita, bisogna però fare un passo indietro a qualche settimana fa, quando la mia amica Franca ha deliberatamente deciso di mandarmi nel pallone con uno di quegli interrogativi che in genere ti vengono sotto l'ombrellone e che mandano ai pazzi l'intera compagnia, tipo il nome di quell'attore che ha fatto quel film dove c'era quell'attrice che forse erano a Londra, forse a Parigi, ma comunque all'estero e nella scena finale qualcuno piangeva, oppure ricostruire con esattezza i testi di Guccini ("picchiettava un indù di latta" lo potevano capire solo quelli che sono stati bambini negli anni '50).

Devo dire che da quando c'è Internet le cose si sono semplificate, e si registrano sempre meno casi di persone che prendono a craniate il muro a forza di domande irrisolte.

Ma Franca voleva sapere qualcosa che non potevo ricercare in rete. La questione era più o meno "come si chiamano quelle bamboline sferiche giapponesi di cui abbiamo parlato al Pacs 2008?". La domanda resterà irrisolta, tanto più che alla fine si scoprirà che non era con me che ne aveva parlato, ma, oltre alla sofferenza per l'avermi riportato alla mente il terribile corso di Elsie Flannagan, mi ha vista impegnata in folli ricerche su Google Image alla ricerca di 'ste misteriose bamboline.

E' così che ho scoperto le Kimmidolls, che, se ve lo state chiedendo, hanno un costo folle e l'idea che qualcuno le collezioni è sbalorditiva.
Circa 10 minuti dopo, completavo il mio ordine (no.. non ho nessun problema di shopping compulsivo, figuriamoci..).

Lo scopo di Sachi, di qui in avanti, sarà quello di accompagnarmi nelle mie peregrinazioni per l'Orbe, e di venire immortalata ai piedi della Torre di Pisa, sotto la Statua della Libertà, in cima all'Everest..

Orbene, il problema è che Sachi è fatta - credo - di legno, pesantuccia anziché no, e dipinta a mano.
Ho quindi bisogno di una custodia/casetta che le permetta di coestistere con le centinaia di altri ammenicoli che mi porto dietro in borsa quando viaggio senza che i suoi preziosi colori (da quanto costa immagino che quel fucsia sia ricavato dalla spremitura di bacche di goji) ne vengano scalfiti.

Quindi... chi mi fa una casetta per Sachi??
Ci sarebbe bisogno di qualcosa di cucito, richiudibile con un bottone o altro, in cui infilare Sachi per tenerla in borsa, non necessariamente imbottito, ma che le fornisca proprio un minimo di protezione negli sballottolamenti di quando salgo in cima agli Asinelli o corro dietro ai bus.
Non ci vorrenne neanche troppa stoffa, visto che la tappa, qua, è alta tipo 6 cm..

Prometto di ricambiare.. con preziosi doni provenienti dai miei viaggi, handmade dalla dubbia fattura e, ovviamente, la protezione dello spirito che arricchisce e innalza.

Ci state? Chi darà una mano a questa piccola homeless??

9 commenti :

  1. senza bisogno di "ricambi"... fammi pensare una cosa che non sia troppo stupida (mi sento in colpa...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheheh non sentirti in colpa.. sono io che avrei bisogno di una terapia.. o quanto meno che mi ritirino tutte le carte!

      Elimina
  2. Penso che un sacchettino in feltro, richiudibile con un bottone o uno strap faccia al caso tuo. Se hai bisogno non esitare a contattarmi, lo faccio con piacere! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie monica.. io aspetto.. aspetto..

      Elimina
  3. Povera Sachi senza casa, mi fa tristezza, mi hai incuriosita ora vado a vedere quanto costa, ma perché poi l'hai comprata?
    buon viaggio
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sara, che ti devo dire?? l'ho comprata peché se scopro che in giro c'è una minchiata carina, per quanto possa costare, deve essere mia... è un ragionamento che purtroppo in banca nessuno riesce a capire..

      Elimina
  4. Ciao, io sono capitata per caso sul tuo blog e mi sono fatta un sacco di sorrisi, è fresco, carino, divertente...io sono una pivella dello scrap e un disastro nel cucito...quindi Sachi con me non sarebbe al sicuro :-), al massimo una piccola borsina in feltro :-), più che altro volevo lasciarti un saluto (e se per caso vuoi passare a vedere i miei pasticci io sono qui www.weddingnow3108.blogspot.it). Ciao, e buon viaggio, ovunque tu sia ! Alessandra

    RispondiElimina
  5. Oh........ Signur!!!!!!!!!!!! Ci mancava solo Sachi!!!!!! E adesso mi metto a cercare sul web!

    RispondiElimina
  6. ihihihih! mi ricorda lo gnomo da giardino di Amelie immortalato in giro per il mondo!

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...