Segni particolari: lisci, grassi... radi!!!

(Nota: i post che seguiranno nei prossimi giorni sono tutti programmati, in quanto la titolare, qui, si sta beatamente godendo le sue sudatissime ferie a Favignana) 

O adorabile lettore occasionale, o (mitico) follower... se passando da qui ed apprestandoti a leggere le mie più recenti disfunzioni verbali hai appena appoggiato il viso su una morbida massa di capelli ondulati, se lunghe ciocche vaporose lambiscono il cavo del mouse, o se, peggio ancora, hai proprio dovuto raccogliere le tue chiome in un qualche nodo che desse agio ed aria ai tuoi movimenti... passa pure avanti, questo post non fa per te!

Sì, perché io quelle coi capelli folti, robusti, vaporosi.. in una parola sani, quasi non le posso vedere! Anzi, mo' vedo di escogitare un modo per radiarvi proprio dal mio blog, una specie di captcha del bulbo pilifero..

Non abbiatevene a male, so che non è colpa vostra essere nate con questo gran culo questa indiscussa fortuna, ma la vostra sola vista, che dico, solo sapere della vostra esistenza, mi procura lancinanti emicranie e rigurgiti acidi.

Perché io... no!


La sottoscritta, essendo già stata dotata da Madre Natura di un sedere sporgente, ginocchia evidenti e gambe della peggior specie, aveva le sue buone ragioni di riporre speranze nella metà superiore del proprio corpo, ma no... si è ritrovata in sorte i classici capelli-spaghetto: finifinifini, dritti, lisci fino alla morte e refrattari a qualsiasi trattamento (permanenti, extensions e bombe H comprese).

Dimenticavo: hanno anche la spiccata tendenza a cadere oltre l'immaginabile, con un periodo che va da metà maggio all'inizio dell'inverno. Altro che castagne: il calendario che segue la caduta dei miei capelli va dalle prime fragole al cavolo verza!!!

Negli anni ho sperimentato davvero di tutto: trattamenti farmaceutici griffati (Bioscalin & Co.) e preparati galeneci appositamente studiati per la sottoscritta, dermatologi, specialisti, sedicenti tricologi (esisterà poi la tricologia? bah..), lozioni, fialette, compresse, lieviti naturali e rimedi della nonna.

I risultati? Mah... sì... forse... qualcosina... ma proprio tanto per...

Più che altro resto convinta che l'evoluzione della mia storia capillare va avanti per conto suo, e che tutti i miei sforzi e i (non pochi) soldi da me investiti per piegare le mie chiome alla mia volontà (leggasi: per dargli una parvenza di decenza) sono solo palliativi.

Ah già, perché, dimenticavo di dirvelo: sono anche grassi, ma graaaaaaaaaaassi... che in pratica ogni secondo giorno mi tocca lavarli e hai voglia di sentirmi dire da tutti 'sti scienziati che più li lavo più il capello per reazione si riveste di una pellicola di protezione.. io non posso andare al lavoro dando l'idea di aver appena tuffato la testa in un frantoio.
Facciamo un patto, cari signori: voi mi trovate un rimedio che serva, e io prometto che i capelli me li lavo solo col plenilunio!

Detto questo, non disperiamoci. Anche se il trovare prodotti adatti alle proprie esigenze è per definizione una questione strettamente personale, ho pensato che magari io e le mie povere compagne di sventura potremmo unire le forze e indicarci l'un l'altra qualcosa che ci sia sembrato efficace, anche solo in parte.

Quella che segue è quindi una cronistoria parziale delle mie battaglie tricologiche:

SHAMPOO EUBOS (7/8 euro)
Consigliato da uno dei (tanti) dermatologi da me consultati, ha l'indiscusso pregio che, bontà sua, "con questo i capelli te li puoi lavare anche tutti i giorni". Per contro, il profumo non è proprio piacevole, sa più di medicinale e, come ogni altro prodotto di quelli che seguono, le prime 2-3 volte che lo usi sembra essere sul punto di cambiarti la vita, peccato però che nel giro di pochi lavaggi i capelli ci si abituano subito.




LOZIONI SPECIFICHE (15/25 euro)
Ecco, prima di partire all'attacco con prodotti da farmacia, secondo me uno dovrebbe almeno cercare di appurare le cause del proprio problema. Eh già, perché, per quello che mi è capitato di vedere, la maggior parte di questi prodotti sono concepiti per un pubblico maschile, per il quale la caduta di capelli, dopo una certa età, è un fatto abbastanza naturale e per molti versi inevitabile. Da profana mi sembra di aver capito che il principio su cui si basano tali rimedi è quello di rafforzare il testosterone. Ora, non so voi, ma... per la sottoscritta non mi pare una grande prospettiva!
Comunque, ammesso anche che una riesca a reperire una lozione priva di minoxidil, mettetevi pure il cuore il pace: le lozioni che non sporcano/ingrassano/oliano il capello, semplicemente, non esistono.


SHAMPOO KELUAL DS DUCRAY (10/12 euro)
Questo l'ho usato nel periodo in cui la pelle del cranio mi si squamava tipo forfora (in realtà non era forfora: era la mia pelle che mi faceva ciao). Per funzionare ha funzionato, e l'effetto era anche quello di sgrassarmi i capelli, però alla lunga l'ho trovato troppo aggressivo.
BALSAMO (2/3 euro)
No, dico... scherziamo?!?! Che la sottoscritta, qui, ha già i capelli liscissimi che manco dopo due ore di piastra, il balsamo, oltre ad appesantirli, a cosa dovrebbe servire??







SHAMPOO OMNIA BOTANICA (7/8 euro)
Questo l'ho scoperto in rete, lo sentivo decantare come panacea di ogni male da chi descriveva i propri capelli esattamente come i miei, per cui mi sono subito speranzosamente messa alla sua ricerca. Ed ecco una volta di più la conferma che ognuno deve trovare quello che funziona per i suoi problemi specifici, perché a me 'sto shampoo proprio non mi aiuta: lo trovo pesante nella fase dell'insaponamento (per quanto lo diluisca diligentemente con l'acqua), il risciacquo è infinito, l'odore di ortica fastidioso, ma soprattutto... i capelli mi si appesantiscono a pochissime ore dallo shampoo, una vera tragedia!



SHAMPOO GDO (2/4 euro)
Ovviamente parlo degli shampoo specifici per capelli fini o grassi: Oreal, Pantene, Fructis e compagnia bella! Molti di questi hanno delle profumazioni davvero gradevoli, ma questo è il loro unico aspetto positivo.




LINEA AQUALIGHT PANTENE (3 euro)
Lo separo dalla categoria della Grande Distribuzione perché, pur essendo facilmente reperibile nei supermercati, qualche effetto positivo lo sto riscontrando (e difatti è tutt'ora uno dei due shampoo che alterno). Il profumo è piacevolissimo, la sensazione di leggerezza permane anche il giorno dopo averli lavati.. Della stessa linea ho provato anche la maschera, sulla quale, pur non avendo particolari obiezioni, nutro ancora il sospetto che sia fondamentalmente ininfluente. Mi riprometto però di provare tutto il resto della gamma.

LINEA KERAMINE H (10/12 euro)
Mi sono accostata con un certo scetticismo a questi prodotti, indottrinata da un marito ferocemente avverso agli stessi in virtù del principio (non saprei quanto veriterio) che la keratina che tanto pubblicizzano è una proteina.. una molecola.. una roba così.. e che pertanto non si può né stimolarla né aumentarla.
Sarà vero? Chissà...
Fatto sta che adoro l'effetto di questo shampoo e che da quando uso le fialette qualche debole risultato sul fronte anti-caduta lo sto notando. Anzi, ora che ci penso.. gli altri anni arrivati a Luglio già mi si intravedeva il cranio, mentre ora, dopo sei mesi di fialette, la caduta c'è, ma è tutto sommato
contenuta.
Altro aspetto positivo: a differenza delle lozioni, che vanno applicate quotidianamente, la fialetta va messa una volta a settimana, il che mi lascia ovviamente assai più libera di gestirne gli effetti (che però in questo caso sono assai meno fastidiosi di ogni altra lozione provata prima, nel senso che a fialetta messa posso andarmene tranquillamente in giro per strada).




 

 E voialtre? C'è qualcuno nel mondobloggo che può darmi indicazioni, che si è trovato particolarmente bene con questo o quel prodotto, o che magari si lava i capelli con la liscivia e vuole solo farmi una pernacchia???

9 commenti :

  1. Cara Iole, non radiarmi dal blog solo perché ho i capelli lunghi e folti....sai anche questo a volte ha i suoi svantaggi! Comunque sono tua compagna di cadute di capelli infinite per tempi prolungati!
    Spero tu possa trovare la soluzione!
    una mia amica con lo stesso problema ha scoperto che era un'intolleranza al nichel a guastarle la chioma!
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
  2. Io lo so che a causa del cespuglio che mi ritrovo in testa, non solo non dovrei commentare che ho riso fino alle lacrime ma dovrei anche far finta di non aver letto il post in quanto rischio di essere radiata a vita dalla tua esistenza.
    Se ti può consolare anche a me ne cadono tantissimi: circa una parrucca per Barbie ad ogni shampo.
    :/
    Goditi la vacanzina

    RispondiElimina
  3. Premetto che non l'ho mai provato personalmente, però credo molto nel potere della Natura, e allora ti propongo di cercare in rete la ricetta per lo shampoo faidate con la farina di ceci e fare la prova. Dico, sono assolutamente ignorante in materia, ma secondo il mio punto di vista, quando la chimica non funziona (e in tutti i prodotti che hai indicato ci sono sostanze chimiche di sintesi), perché non provare con la natura? Solo per un breve periodo, è ovvio, una settimana o due al massimo, e magari scopri che ciò che stermina i tuoi capelli sono proprio tutte le porcherie che ci fanno spalmare addosso...
    Boh? L'ho buttata lì... facci sapere come va a finire.

    Lucy van pelt

    RispondiElimina
  4. no vabbè, io UN commento dell'altra sponda posso sopportarlo, DUE già sono eccessivi, ma TRE!?!??! voi volete male alle mie coronarie, ammettetelo..

    @dani: shampoo di ceci?? non l'avevo mai sentita, ma devo assolutamente fare qualche ricerca in rete.. se non altro per poi recensirlo qua sul blog sotto la voce "shampoo alle panelle" :P

    RispondiElimina
  5. ciao! a parte che leggerti è sempre salutare xché qualche sana risata me la faccio sempre... passiamo al fronte caduta: in questo periodo di mega stress (e chi ne è esente???), ho notato una caduta bruttarella.... e ho preso degli integratori, 2 pillole al giorno x 1 mese, che sembra sortiscono qualche effetto (nel senso che di cadere, ne cadono ancora, ma non a ciuffi!!!)quindi... magari prova a partire da "dentro" di te e non da "fuori"!!! ci sentiamo!
    Angela, CT.
    ps: buone vacanze!

    RispondiElimina
  6. ciao angela!! a quali integratori ti riferisci? io ne ho provati diversi, su suggerimento di questo o quell'altro specialista.. però, alla fine, mi resta il sospetto che sì, qualche lieve miglioramento l'ho riscontrato.. ma magari era dovuto all'aver cambiato shampoo, o semplicemente al fatto che il tempo intanto passava..

    RispondiElimina
  7. ciao! io sto usando My Hair della Prodeco, preso in farmacia, non ho cambiato nessun shampoo, continuo ad usare quello che mi capita (forfora,se ho la forfora; x non ingiallire il grigio, quello del grigio etc..!)!!, non so se può servire anche a te (io sono in premenopausa e con uno stato di stress... lasciamo perdere..)ma provarlo non nuocerà, penso , visto che è un integratore, magari ti serviranno + scatole, ma se farà effetto... xché no?, è tutto a base di erbe, variamente combinate, ma solo erbe.. quindi provalo (costo € 26, se non ricordo male..) fammi sapere... intanto buone vacanze!! ;)

    RispondiElimina
  8. ops! ho dimenticato di firmare il post!! Angela, Ct. :D

    RispondiElimina
  9. Io con la lozione con minoxidil mi trovo bene, è vero che crescono un po' anche i peli oltre che i capelli, ma essendo io di mio poco pelosa (eh non è che potevo essere cornuta e mazziata!) non lo trovo fastidioso. Anche perchè non unge ;)

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...