Bloglovin o non bloglovin (that's the question)?

Riassunto delle puntate precedenti: molti di voi supergeniali fruitori della blogosfera probabilmente utilizzano già Google Reader per seguire i loro blog preferiti.
Io no.
Io sono un genio mancato.

Non dico che continuo a tenere il classico elenco dei segnalibri (non sono proprio all'età della pietra.. facciamo a quella del bronzo, va'...), ma, almeno fino a ieri, mi limitavo ad utilizzare il blogroll del mio stesso blog, cioè quell'elenco di blog "amici" che vedete qui a sinistra (e che di qui a breve trasmigrerà alla sua prossima reincarnazione, cioè su una pagina statica).

Il risultato è che quando riesco finalmente a dedicare un po' del mio tempo alla lettura dei vostri appassionantissimi blog, mi tocca passare prima dal mio e scorrere freneticamente l'elenco, cercando di ricordarmi se ho già letto o meno l'ultimo post segnalato (IO che spesso non mi ricordo neanche qual è il MIO ultimo post!).

Non sarebbe neanche un approccio tanto sconsiderato, non fosse che raramente mi ritrovo con quei 40/50 minuti tutti di fila da dedicare alla lettura dei blog altrui: no no, la sottoscritta campionessa del multitasking totalizzante (ossia l'arte di fare 37mila cose alla volta, che risaputamente rende una assai ricercata risorsa in campo lavorativo, ma una pessima moglie) si ritrova perlopiù a fare qualcosa del genere:

accendo il pc - affetto la cipolla - guardo Big Bang Theory - leggo il primo blog - telefono a mia mamma - scorro le email - sparlo del direttore via whatsapp - verso la passata - leggo il secondo blog - controllo Pinterest - scarico una nuova app - mi faccio passare mio padre - faccio un salto su Isola Creativa - mi ricordo che volevo lasciare un commento sul primo blog e torno indietro - do un'occhiata a facebook - scopro che il sugo s'è bruciato e ordino una pizza. 

Ecco, magari non mi capita sempre che il sugo bruci - a volte bruciano patate o costolette - ma per il riesto quella che ho descritto è esattamente la mia routine davanti al pc.

Quindi: in questo turbine schizofrenico il mio blog viene aperto un numero imprecisato di volte, sempre alla ricerca dei VOSTRI nuovi aggiornamenti.

Per tutto il resto del mondo, invece, c'era Google Reader.
Siccome non c'è più - o non ci sarà più prossimamente - non prendiamoci la briga di capire cos'era e come funzionava, e passiamo direttamente a Bloglovin.

Gestire bloglovin è facile: ci si iscrive (basta un'email), si attiva l'iscrizione dal link che ti mandano nella suddetta email, e poi si aggiungono uno per uno i vari blog che si vuole seguire.
Il risultato è che ti compare un piccolo pulsantino nella barra di mozilla o explorer che si illumina con un numeretto ogni volta che uno di quei blog pubblica un nuovo post, esattamente come gli aggiornamenti di facebook.

Ecco: è stato un post utile? Spero di sì. 
E ora vado a leggere i vostri TRE nuovi aggiornamenti.

1 commento :

  1. Per essere utile è utilissimo....ma mi viene la febbre al solo pensare di inserire uno per uno tutti i blog che seguo. Oh my God!

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...