La verità, vi prego, sulle calze da donna

Non sono mai stata una donna da collant. 

Primo: vivo in un posto in cui, quando fa freddo, la temperatura resta poco al di sotto dei 10 C°. 
Secondo: indosso pantaloni, 9 volte su 10. 
Terzo: le rare volte che metto la gonna, preferisco le autoreggenti (scoperte quando mi sono sposata, e mai più abbandonate). 

Premesso tutto questo, è semplice dedurne che di inverno i miei adorabili piedini vengono difesi dal freddo a forza di calzettoni, o, al limite, semplici gambaletti. 

(una domanda alle fashion blogger: esiste un termine più chic e trendy di "gambaletti"? Perché la categoria si è sensibilmente evoluta dal color carne del mercato a degli esemplari assai carini e ricchi di colori, disegni, ricami.. ma, per quello che ne so, il vocabolario italiano, maschilista fino al midollo, non ha saputo adattarsi) 



Insomma, le calze di nyolon, specialmente i collant, restano per me un mondo estraneo e sostanzialmente sconosciuto.
Mi chiedo come voialtre sopportiate quella pressione dell'elastico sotto l'ombelico.
Mi chiedo come diamine faccia a non pizzicarvi la pelle, fasciata dal nylon e pressata dai pantaloni.
Mi chiedo anche se tutto quell'elastene, associato ad una ricrescita pilifera che, diciamocelo, in inverno tende ad essere assai consistente e scarsamente considerata, non generi delle frizioni facilmente tramutabili in fenomeni di autocombustione.

Ma soprattutto mi chiedo: perché-perché-perché da 34 anni io sia rimasta esclusa da un segreto che chiaramente tutte le altre donne condividono e custodiscono tramandandolo alle proprie figlie, oggetto di conversazioni bisbigliate in luoghi che, evidentemente, io non frequento, tipo gli spogliatoi delle palestre o i locali alla moda..

Insomma: come accidenti fate a tenere dritta la cucitura sulle punte, evitando torsioni multiple che infastidiscono le dita, e di impazzire tutto il giorno per la smania di volerla risistemare?

Grazie.

25 commenti :

  1. sono del tuo stesso partito...se scopri il segreto ti prego condividilo con me!!!!
    ciao Iole
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao sara! ho di nuovo pronto il candy :)))))
      prossimamente spedisco!

      Elimina
  2. lo voglio sapere anche io!
    E' ora di divulgare il verbo.

    (io i gambaletti li prendo di filanca o di cotone. Sono strafighi, e tra l'altro li trovo all'outlet ad un euro il paio, stagioni passate ma chissenefrega!
    Chiamiamoli in ul altro modo. Decidiamo noi quale!)

    Ah. Visto che ho fatto outing sui gambaletti.
    Io io, compro i Piccolini Barilla. Ma non solo per mio figlio. Ho iniziato a prenderli per me quando vivevo da sola (5 o 6 minuti di cottura, a seconda del fomato... tempo di andare in bagno e la pasta è al dente! Vuoi mettere. Gli sapghetti ne hanno 8. A volte quei tre minuti fanno la differenza).

    Li prendo quando sono in offerta e quindi li pago come i formati tradizionali e ora ch ec' incorporata la verdura ho la pia illusione ch emio figlio mangi più sano ^^

    Ecco, l'ho detto.

    Sapevatelo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio..
      oddio..
      oddio..

      una piccolinofaga sul mio blog!!!

      Elimina
    2. poi chiederemo il parere di un nutrizionista, cmq a parte ogni altra considerazione.. secondo me c'è più verdura in mezza prugna che in un piatto di piccolini!!!

      Elimina
    3. maaaaaa... coi tre minuti risparmiati ti sbucci mica una mela???

      Elimina
    4. (okay, ora la smetto.. bisogna apprezzare il coraggio delle confessioni..)

      Elimina
    5. (e comunque.. come li chiamiamo i gambaletti?? ci vuole un nome figo.. chic.. alla moda..)

      Elimina
  3. Stavolta mi spiazzi. Confesso (visto che siamo in fase di outing) che ODIO i gambaletti e inorridisco ogni volta che li intravedo sotto le gonne di qualche vecchia signora. Certo, capisco bene che in genere vengono indossati sotto i pantaloni, ma vuoi mettere l'effetto visivo quando te li togli (intendo i pantaloni!). Non mi esaltano neanche quelli tutti colorati, a meno che non siano portati da ragazzine dalle gambe chilometriche. Io uso i collant, e quando l'elastico mi infastidisce lo sposto. Tutto qui. Le autoreggenti solo in gravidanza (proprio per evitare i suddetti gambaletti), il reggicalze solo una volta (e non per quello che state pensando, ah, ah, ah!). Per quanto riguarda il nuovo nome, dal momento che , effettivamente, gambaletto è orribile...che ne dite di un nome aulico, alla moda qualche secolo fa...SCHINIERI DI NYLON! Era una battuta, non mi picchiare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah no, io il problema del "quando lo tolgo" l'ho risolto da tempo: quand'è il momento, via tutto e mi metto qualcosa di secsy apposta, e poi se ne può parlare..
      ci ho perso in spontaneità, ma ci ho guadagnato in minor stress tutto il resto del tempo..

      Elimina
  4. Ogni volda che indosso i collant mi viene da vomitare, una nausea fortissima e mi gira la testa. Per me è stato sempre così fin da bambina perchè non ho mai sopportato l'elastico che mi stringe sulla pancia e con il collant sono banditi dal mio guardaroba: cinture, leggings, gonne con l'elastico in vita.
    Mi ricordo che all'età di 8 anni la domenica mattina prima di andare a messa, mi prendevo le forbici mi siedevo buona buona sul letto e ritagliavo con attenzione l'elastico dei collant per poi indossarli con un paio di mutande sotto (ovvio), un paio di mutande sopra per non farle andar via. Poi da adolescente usavo le francesine caldamente consigliate dalla nonna che anche lei aveva la mia stessa intolleranza agli elastici in vita, e poi già dai 18 anni sempre autoreggenti. I collant sotto i pantaloni mi fanno troppa impressione, ma qualche amica mi ha confessato che tante donne li portano per tenere tutto su bene in alto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assia.. stai mica dicendo che sei allergica agli elastici in vita??? e che è pure ereditario??

      Elimina
    2. si non li sopporto proprio mi sento morire!!! Non credo sia ereditario...

      Elimina
  5. Il segreto per mantenere dritte le cuciture è questo.
    Afferrare il collant dalla parte dell'elastico. Sbattere energicamente in modo che le "gambe" si frullino tutte nell'aria e le fibre si distendano raddrizzandosi. Poggiare il collant su un piano, il letto va bene. Osservare con attenzione le gambe e stabilire quale sia il davanti e quale il dietro. Sedersi accanto. Infilare i due pollici dentro il collant e raccogliere tutta la gamba facendo attenzione a non farla ruotare. Infilare il piede giusto fino al malleolo senza perdere di vista l'altra gamba. Con attenzione fare la stessa cosa con l'altro lato. Quando i due piedi saranno infilati, controllare che le cuciture sulle dita siano dritte e allineate, quindi calzare il collant accompagnandolo con le dita dall'interno, tirando dolcemente e procedendo parallelamente. 10 cm a destra e 10 a sinistra, fino a quando si arriva al bacino.
    Sono d'obbligo, poi, sue o tre acrobazie, passi di danza azzardati, salti mortali, arabeschi e spaccate per assicurare una perfetta aderenza e comodità.
    E comunque, pure io detesto i collant, ma l'uniforme da danza classica di mia figlia li prescrive, per cui...
    Lucy sotto falso nome

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dani, tu fai la spiritosa, ma temo che in buona parte tu abbia centrato il problema.. sta' a vedere che hanno sempre avuto ragione quelle che le calze le stirano pure, e le mie sofferenze dovute alle cuciture sono il pegno che devo pagare per tutte le risate che mi sono fatta alle loro spalle..

      Elimina
  6. Una approfonditissima e scientifica ricerca su Google translate mi ha permesso di scoprire che in inglese "gambaletto" si dice "knee-highs" o "knee-socks" cioè tradotto letteralmente "calze a ginocchio".. mi pare un modo di definirlo abbastanza elegante... anche se noi italiani abbiamo una parola adatta per tutto... soprattutto noi siciliani! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "ginocchine" non è più carino???

      Elimina
    2. p.s. ma hai visto che han fatto un film sui malaussene? (che delusione.. magari therese.. passi il piccolo.. ma benjamin non ha per niente quella faccia lì!)

      Elimina
    3. Siiiiiiiiiiii!! L'ho letto su internet!!!... inizialmente con tanta pena anche perché il Piccolo non ha gli occhialini rosa ma blu ed è sordo (ha un apparecchio acustico!!! :O) poi ho letto che Pennac aveva fatto da spalla e partecipato attivamente alla creazione del film, quindi un po' mi sono dis-inorridita e sto ancora cercando di capire perché il mio eroe tracagnotto bassino e sulla 40ina sia un ragazzo aitante con i capelli al vento e gli occhi azzurri.... :S

      Elimina
    4. ..e julie ha tipo 12 anni e i capelli visibilmente tinti, e non c'è clara! non c'è clara.. ma che senso ha senza clara?!?!

      Elimina
    5. ideona: mo' ci faccio un post.. daaaaaaai lo fai anche tu e ci confrontiamo???

      Elimina
  7. ahah!!! Un post sulle pessime scelte cinematografiche dei regista? :D Io, per una questione di completezza lo andrò a vedere, magari sarà un bel film (possibilmente sarà un bel film e basta e non un bel film sulla saga Malaussenne!)... e si ci potremmo fare un post! Ho visto che è uscito due giorni fa nelle nostre sale (a parte che tutta parigi era tappezzata di ste locandine il mese scorso!!!)... ma inzzzomma, non lo voglio stroncare... il fatto che non ci sia Clara è una delle cose che mi lasciano più perplessa! :O

    RispondiElimina
  8. ho letto qua: http://www.everyeye.it/cinema/articoli/il-paradiso-degli-orchi-daniel-pennac_intervista_21058 che i personaggi di Clara e Louna sono stati accorpati!!! Il ragionamento di Pennac fila alla grande! :S :S basta adesso sono proprio curiosa!!!

    RispondiElimina
  9. Sopportiamo Iole...sopportiamo. oppure mettiamo i collant con le cuciture all'esterno. :)

    RispondiElimina
  10. Ho sempre detestato i collant, fino all'autunno scorso.
    Mi sono imposta di usarli perchè QUALSIASI calza, che sia alla caviglia, fantasmino, al ginocchio o a metà polpaccio, di cotone o sintetica, anche con l'elastico più impalpabile che esista... mi segna la gamba e mi fa gonfiare le caviglie.... saranno le 42 primavere? Boh! =)
    Ma con i collant questo problema non si presenta.... quindi li sopporto. =)
    Dani

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...