PL - my process

(Nota: i post che seguiranno nei prossimi giorni sono tutti programmati, in quanto la titolare, qui, si sta beatamente godendo le sue sudatissime ferie a Favignana)

Il giusto sottotitolo di questo post potrebbe essere "PL - what works for me".
Seriamente, non credo ci siano regole o trucchi validi per tutti, tanto più per un lavoro come il Project Life che, per definizione, ambisce al lunghissimo periodo.
Anche la cosa che amiamo di più, nel tempo, rischia di venirci a noia, e se cominciamo a vedere anche i nostri hobbies come dei doveri, addio...!!!

Come ho più volte ripetuto (per esempio QUI oppure QUI) il mio attuale problema con lo scrap e con la creatività in generale è la mancanza cronica di spazi utilizzabili per gli stessi. Il guaio maestro è che spesso, a metà di un progetto, mi tocca sgomberare il campo (per far posto alla cena, ad esempio) e, impiegando mezz'ora solo per riporre ogni cosa, l'idea di ricominciare tutto da capo è tanto terrificante da farmi desistere al solo pensiero.

Col project life sto cercando di procedere in maniera diversa, nel nome della semplificazione.

Et voila, il mio PL All-In-A-Box!
Le foto che seguono sono un po' datate, in realtà ho apportato qualche modifica o integrazione (tipo ora questa scatola ha una targhetta fighissima), ma la sostanza resta la stessa: tutto l'occorrente per il PL è racchiuso in questa scatola, che staziona stabilmente sul Raskog di Ikea, assieme alle borse degli attrezzi, la cartellina degli alfabeti, penne e adesivi.
Tutto il resto, tutto quello che uso esclusivamente per il PL, è contenuto qui dentro!!!






Ma scoperchiamo la scatola... quello che spunta subito in cima è un semplicissimo quaderno Fabriano (semplice ma comunque figo.. la copertina è in una specie di carta/stoffa), in cui appunto gli eventi salienti di ogni settimana, visto che purtroppo mi ritrovo spesso a rincorrere le settimane precedenti.
Diciamo che più che altro mi dedico al PL una domenica su due, quindi scrappo storie e foto vecchie anche dui 15 giorni, per cui diventa fondamentale prendere nota!
Oltre al "cosa" prendo nota anche delle foto che vorrei inserire riferite ad uno specifico giorno, e magari dei memorabilia che ho messo via per corredarlo ancora meglio.





 Ecco il contenuto della scatola "senza" quaderno!



Le schede in orizzontale nell'angolo sinistro sono le 15x10, ricavate per lo più dai rimasugli di carte tagliate per progetti precedenti






Queste in verticale sono invece le 10x7,5, nel loro vecchio alloggiamento (malamente ricavato da una scatola di cartine di Daniele), con dei tab provvisori per distinguere le patterned, le plain, i filler e le journaling cards.












Lavorando sul PL mi sono resa conto di non avere granché bisogno di tutta una serie di decorazioni/abbellimenti che mi finiscono solo per confondermi le idee (adios, trimbri!)
Al contrario ho bisogno di stare sul semplice, tenendo sempre a portata di sguardo gli elementi davvero essenziali: una bottiglietta di inchiostro spray, bakers twine, il datario, un po' di washi, un po' di brads.

Okay, per onestà intellettuale devo anche ammettere che da quando ho scattato questa foto il set s'è notevolmente arricchito (soprattutto sul lato washi.. a-hem..)



Ancora: in una nacchia all'interno della scatola trovano spazio, impilate una nell'altra, tre di queste coppette in plastica (banalissime coppette per macedonia prese al super sotto casa).
Le utilizzo mentre lavoro per conservare quei rimasugli piccolissimi di carta che altrimenti mi farebbero impazzire, visto che quando li butto via manifestano la curiosa caratteristica di depositarsi letteralmente OVUNQUE, tranne che nel cestino della carta straccia.
 
Le altre coppette mi servono invece per contenere (e tenere sempre visibili) particolari elementi che ho deciso di utilizzare per la pagina su cui sto lavorando: in questo caso un chalk e l'immancabile washi a pois.

Per finire, ecco come tengo sempre a vista gli abbellimenti "piatti", ossia avanzi di patterned, diecuts, calendarietti, bigshottate varie.. e soprattutto decine e decine di abbellimenti scovati online e stampati con la mia fedelissima Canon.

(Vi rendete conto? Facevo scrap ibrido e non lo sapevo!!! Comunque in rete c'è davvero il paradiso del printable... prossimamente condivido con voi le meglio robe scovate girellando per la rete e Pinterest!)

Il tutto suddiviso per categoria, secondo il criterio primario che uso per decidere quale abbellimento usare, la forma:
- rotondi
- squadrati
- frecce
- mini-journaling
- calendari e datari
























Tutto qua!
E voi? come organizzate il vostro lavoro???

3 commenti :

  1. Ottima organizzazione! Come mi organizzo? Passo ore a leggere blog, guardare progetti e poi quando arrivo al dunque .... Non faccio niente. :((((
    Rossella

    RispondiElimina
  2. Ciao rossella!! Ma nooooo non ci credo... molla 'sto pinterest, vogliamo vedere lavori nuovi!!

    RispondiElimina
  3. Ma certo!!! Rientro martedì!!!

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...