Pasqua

Buongiorno a tutte!!!


A quanto pare il mio invito a parlarmi delle vostre tradizioni locali non ha avuto molto effetto.. peccato, sono sempre curiosa di scoprire cose nuove, soprattutto poi se riguardani costumi locali..


Vabbè, allora parliamo della Grande Festa?

Io non sono una grande religiosa.. anzi, diciamo che non sono religiosa per niente.. però ho una certa competenza in fatto di cattolicesimo: intendiamoci, niente che non possa essere garantito da un po' di studio di storia e da una sana lettura della Bibbia, però mi pare che a molti cattolici praticanti manchino anche queste informazioni base.

Ad ogni modo, mi par chiaro che è la Pasqua la festa più importante del calendario cristiano, ben più del Natale, visto che la Resurrezione racchiude in sé il senso di tutta la religione cattolica.

La sottoscritta, pur non condivideno lo spirito religioso, lo rispetta però profondamente, tanto più, che, come dicevo, i riti e le tradizioni mi affascinano sempre e comunque.
Accompagno volentieri mio marito alla visita ai Sepolcri, spesso ho preso parte alla messa di Pasqua, scarto l'agnello per puro senso estetico, ma in compenso razzolo tutte le patate..

Però l'aspetto che mi entusiasma di più è quello extra-religioso: purtroppo anche quest'anno non sarò con la mia famiglia di origine (lavoro fino a venerdì e riprendo martedì, quindi non c'è il tempo materiale per raggiungerli). Questo vuol dire che mi perderò il classico menu pasquale (classico a casa mia, visto che combina elementi davvero classici, tipo pastiera e casatiello, ad elementi che sospetto essere stati introdotti da mio padre, tipo un improbabile antipasto composto da uova sode, fettine di arancia e salame).



In compenso guadagno una Pasqua siciliana, che si connota in un'uscita domenicale al ristorante (mia suocera dichiara ogni anno di non voler preparare il pranzo per tutti: cosa anche comprensibile, non fosse che poi, con l'unica eccezione della Pasqua, ogni altra domenica domenica dell'anno, prepara il pranzo per tutti), e in una grigliata in campagna di lunedì.
Tranne me qui tutti sono molto religiosi, per cui, dopo aver osservato l'assoluta astensione dai dolci per tutta la Quaresima, a Pasqua ci ritroviamo un banchetto davvero regale, e soprattutto la tavola dei dolci è un momento da overdose da glucosio.. e poi bambini che si rincorrono, passeggiate in campagna, uova che vengono aperte di mattina e rimangono lì fino a notte tarda...


Buona Pasqua a tutte voi!!!

1 commento :

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...