Project Life - Settembre/Ottobre

Come notato più volte, il Project Life è un progetto che non ha mai preso molto piede in Italia, va' un po' a capire come mai.
Negli ultimi tempi credo che l'entusiasmo stia scemando anche in America (dal mio microscopico punto d'osservazione direi che la moda che va diffondendosi per la maggiore è quella delle agende).

Per quanto mi riguarda, sarà che di LOs classici non ne ho mai fatti e che, escludendo i mini album, il PL è praticamente l'unica cosa che faccio, mi vedo ancora convintissima della scelta, che si adatta sempre di più a quello che è il mio stile scrap.

Ecco una carrellata delle pagine realizzate negli ultimi mesi:

Settimana 34: finalmente ho l'impressione che sul fronte "casa" qualcosa si muova davvero, quando io e l'architetto andiamo a prendere le misure per cominciare a delineare il progetto. Poi le mie altre fisse del periodo, ossia un giochino scemo sul cellulare e l'ennesima serie senza capo né coda che cattura la mia immaginazione.
Qui provo a sperimentare layout diversi dal classico design A: l'esperienza mi attira, ma ancora non mi sento completamente a mio agio...

Settimana 35: nella card che fa da titolo pasticcio un po' con gli aquarelli, un'altra tecnica che mi affascina, ma i cui risultati lasciano a desiderare. La combinazione rosa/giallo era già sperimentata, ma questa volta mi convince meno.
Nella pagina ci sono i miei "studi" scientifici sull'arredo degli interni, la lista appuntata sul frigorifero a beneficio di Daniele, istantanee dall'ufficio.

 Settimana n. 36: i colori sono determinati da quella piccola foto delle lenzuola straniere su cui ho dormito (journaling segreto, ma volevo qualcosa che testimoniasse il momento). L'evento della settimana è invece l'infarto del papà di Daniele, con lo spavento, i ricoveri, e noi che ne ereditiamo le incombenze quotidiane.

Settimana n. 37: tutta la pagina parte dalla card 3*4 sul corallo/azzurro polvere che mi è piaciuta da morire. Arrivata a Palermo per visitare mio suocero, trovo comunque il modo di fare un po' di shopping e assaggiare un milkshake allucinante (ben evidente nela mia espressione). Nel week end di nuovo a Palermo, stavolta per un crop-sushi-meeting.

Settimana n. 38: ...e di nuovo a Palermo, per l'esame Ivass (e ancora sushi!). Arrivano i miei pacchetti dalla Cina, e io ed Ale non possiamo non provarne le maschere scambiandoci foto via whatsapp. Per finire, mi decido per l'ennesima volta a riprendere in mano il discorso bilancia...

Settimana n. 39: un'altra combinazione di colori che mi piace, sono sicuramente in una fase turchese. Finalmente otteniamo un primo progetto dell'appartamento, e tutto il resto ruota attorno alle eventuali modifiche da apportare.. e alla data di inizio lavori!
Per la prima volta, all'uscita dalla stazione, sento un bel vento deciso che rinfreschi l'aria.. starà mica arrivando l'autunno???

Settimana n. 40: arriva Carla.. e arriva il kamut nella mia vita! I colori qui sono determinati dalla foto di Scurnacchietto e dei suoi continui tentativi di assediarmi il divano.
Finalmente trovo anche il modo di utilizzare quel rubon con la scritta Autumn che tenevo da parte da circa 10 anni.

Settimana n. 41: si parteeeeee!!! Maxi scritta con la data per celebrare quello che per me resterà l'avvenimento principe del 2014. Macerie e attrezzi diventeranno d'ora in poi i soggetti principali delle mie fotografie.
(il cervo invece non ha alcun senso, ma era della forma giusta per coprire un errore sottostante!)

2 commenti :

  1. ahah il cervo che copre l'errore...detta così è un po' ambigua :))
    carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhhhh carmen... doppi sensi assolutamente non voluti!!!
      cmq quella di nascondere gli errori con sovrapposizioni di elementi decorativi è un'idea niente affatto originale.. e molto spesso da risultati migliori degli abbinamenti ultra-ponderati!

      Elimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...