Letture 2013

Terzo anno che tengo le fila dei libri letti, e sono sempre più contenta di essermi decisa a farlo (non ricordo neanche più perché: l'ho visto da qualche parte, e mi è sembrato interessante. Almeno, interessava me).


Come sempre, innanzitutto i numeri:

67 libri letti (meno dell'anno scorso - molto meno. Ma è colpa di Martin che non ha più pubblicato).

Nessun libro interrotto.

56 ebook (più dell'80%: poveri vecchi cari libri.. ma non voglio ora riaprire polemiche sterili).

4 saggi, e tutto il resto narrativa. Oh, sarà che sto maturando.. non avrei mai detto che mi sarei potuta dare alla saggistica..

A dare un'occhiata veloce, quello che mi colpisce quest'anno sono le fissazioni: acchiappo un autore (non necessariamente uno sconosciuto, anzi) e mi ci fisso, andando avanti a macinare tutto quello che mi capita sotto tiro. In queste ultime settimane sono evidentemente ripiombata in un periodo King, la scorsa estate invece ho scoperto la Lackberg..

Palmares

Il libro che mi è piaciuto di più
Non sto a scocciarvi con la storia che è difficile scegliere e blablabla: se è di più, deve essere di più.
Escludendo i libri riletti, direi che la palma d'oro va a Suite francese (Nemirovsky): ampio, poderoso e - fanculo a Vichy - incompiuto. Per qualche tratto ho risentito il borbottìo della macchina di Furore e, anche se non c'entra proprio niente, è stato davvero bello.
Però menzione d'onore a Il corpo umano (Giordano), che quasi se la stava giocando, e per uno che è vivo mi pare anche assai.

Il libro che mi è piaciuto di meno
Scontatissimo: Angeli e Demoni (Brown. Va' a sapere perchè l'ho letto..). Se invece parliamo di uno di cui non mi aspettavo che non mi sarebbe piaciuto, vince Bianca come il latte (D'Avenia). Devo aver equivocato, chissà perché mi ero creata delle aspettative..

Il personaggio che ho amato di più
Eddie (La Torre Nera). 
I personaggi che amo di più sono sempre uomini, e sfigati, e sexy, e recenti.
Mi sa che ho un problema..

La sorpresa dell'anno
I libri che vengono da altri Paesi (altri dall'Italia, dall'Europa, dagli Stati Uniti).
Soprattutto la Turchia, direi, ma tutta la letteratura orientale in genere.

Il libro che mi ha commosso
Un libro che parla di soldati e di guerra (Il corpo umano) mi ha sorpreso e commosso oltre ogni decenza.
Anche a ripensarci a quasi un anno di distanza.

Il libro che mi tornerà utile
Il libro che mi tornerebbe utile (se l'avessi preso cartaceo anziché ebook) sarebbe Tacco12. E' un libro che va letto, e poi sfogliato a ritroso alla ricerca di cose veramente utili, e se c'è un unico punto che gli ebook lasciano ai libri cartacei è proprio questo: quando vuoi tornare indietro alla ricerca di qualcosa, fai prima ad uscire, arrivare in una libreria e sfogliare il corrispondente.


10 commenti :

  1. .... e ancora :) perchè l'argomento di cui, in assoluto, mi piace leggere è "il libro".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..e poi per la torre nera ti sono debitrice!!!

      Elimina
  2. Buon anno nuovo Iole.
    mi piace leggere i tuoi resoconti suoi libri e già te l'ho detto forse lo scorso anno che quest'iniziativa mi piace "assaje".
    Io sono ancora molto combattuta a far entrare in casa mia il Kindle, ma credo che lo farò. tu quale hai?
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
  3. ciao sara!!!
    io ho uno dei primi modelli.. ormai me lo tengo (finché funziona..), ma se dovessi comprarlo oggi ne prenderei uno di quelli che puoi leggerci anche la notte..

    sai che ti dico? quasi quasi ci faccio un post!

    RispondiElimina
  4. Mi piace questo tirare le fila e mi fai venire ancora più voglia di leggere (ma dove troverò il tempo? però vorrei davvero farlo!!!!!!), nel 2013 ho ripreso un pochino...ma soprattutto concordo riguardo alla sorpresa dell'anno sui libri di scrittori proveniente dai soliti Paesi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. desi desi.. il tempo c'è.. e sono 24 ore per tutte.. il problema se mai sono le priorità! con le tue bimbe, capisco bene che vengano loro.. ma tra l'ennesima pagina scrap e un buon libro, io spesso finisco col preferire il secondo :)

      Elimina
    2. In effetti, hai perfettamente ragione, è una questione di priorità...però durante il 2014 voglio imparare a concederne un po' anche a me ;)
      Ho acquistato proprio oggi un libro di una scrittrice indiana, vediamo com'è, poi ti farò sapere!

      Elimina
  5. bel post iole.... tornerò con calma a leggere le liste dei libri letti...
    io "solo" 32 ma sono molto soddisfatta perchè nel 2012 avevo avuto una battuta d'arresto.... penso sia una questione di scelte/interessi oltre che di priorità.... per me lo scrap viene prima di tutto per esempio... ma nello stesso tempo non voglio accantonare i libri o i film.... c'è posto per tutto nella mia vita :)
    tutto sta nel sapersi gestire/organizzare... non esiste non ho tempo... ma sarebbe più corretto dire (a se stessi e agli altri) "ho preferito fare altro"

    RispondiElimina
  6. Credo che il mio pseudonimo dica già tutto:P La torre nera è una saga che entra a far parte di te...e Eddie è stato e rimarrà uno dei personaggi di King che più ho adorato! Lieto di essere un tuo neo-follower ^^

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...