vita matrimoniale

Premessa: so che alcune di voi hanno avuto la sorte di trovare uomini perfetti, di quelli che inamidano le camicie prima di stirarle, che fanno la pipì da seduti e che amano spendere il proprio tempo libero lavando le tende di tutta la casa.. beh, complimenti! Si vede che siete delle abilissime Miss Rottenmeier delle mura domestiche, oppure che a volte la Natura sa prendere in giro se stessa..

Ad ogni modo, a me non è andata così: contravvenendo al Primo E Solo Principio Dei Destini Matrimoniali, ho sposato un uomo adorabilmente imperfetto (leggasi: ho sposato il figlio di una casalinga).

Per carità, sono felice della mia scelta (okay, sono "prevalentemente" felice della mia scelta): è un ometto davvero adorabile, con la testa fra le nuvole e sviato da una percezione tutta sua del mondo esterno, ma che ci volete fare? L'ho trovato e non ho più potuto lasciarlo..

Tuttavia, a volte ancora resto perplessa, tipo quando arriva da me tutto infuriato sbraitando "perché hai portato qui a casa le sedie del bed and breakfast!?!" ed io, a fatica, gli spiego che quelle sedie non vengono dal B&B, e comunque sono lì in casa da almeno 4 anni, o mio insigne campione di "aguzzate la vista"..
Un altro mistero che al momento resta senza spiegazione è come caspita possa aver bisogno, quotidianamente, di 14 cucchiaini da caffè (e solo due tazzine, tra l'altro). Che ci fa coi miei cucchiaini? Di quanti cucchiaini può aver bisogno un uomo per farsi un caffè??? Li userà come cotton fioc??? Si droga?!!?

Io ci scherzo, comunque non mi stupirei mica se alla fine venisse fuori che per ogni tazzina miscela 2-3 tipi di caffè e altrettanti di zucchero.. Eh sì, perché il nostro Soggetto Alfa, le cui capacità culinarie spaziano dal suddetto caffè allo scaldare una piadina, ma si arrestano già di fronte a un barattolo di sugo pronto, ha sviluppato negli ultimi mesi una deviata passione per le polveri di caffè: ecco la scena che mi si presenta ogni mattina quando apro il frigo: è difficile fotografare l'interno di un frigorifero, comunque fidatevi: quelli sono 11 tra barattoli e pacchetti di caffè, ognuno debitamente etichettato, perché no, dopo pranzo non puoi mica farti l'indonesiano, meglio gli africani, e poi scusate... cos'è questa idea folle di aspettare di aver finito un barattolo prima di aprire il successivo??

7 commenti :

  1. ahahah... bhe le passioni sono cosi'!!Che siano per attività creative, per il cinema, per la lettura o semplicemente per il caffè!

    RispondiElimina
  2. Fantastico post! Mi hai fatto morire dal ridere... anch'io mi chiedo sempre che fine facciano i cucchiaini! ahahahah uomini!

    RispondiElimina
  3. ahahahhaah, beh Iole, vorrà dire che a Natale gli regalerai dei cucchiaini da caffè :-)

    RispondiElimina
  4. Adesso che ci penso: ecco perchè D. era più proteso verso un frigo grande.... :):)

    RispondiElimina
  5. ...gli serve spazio per il caffè??

    comincerò a preoccuparmi quando vorrà un cassetto delle posate extra-large!

    RispondiElimina
  6. Mhhhh...testa tra le nuvole, non riconosce cose vecchie da nuove (e non sa nemmeno dove vanno!!!), lascia una montagna di cucchiaini sporchi...questa situazione mi suona familiare...forse mio marito e il tuo sono parenti?:-)))

    RispondiElimina
  7. Questo tuo post mi ha fatto sbellicare dalle risate, è bellissimo :)
    avevo perso un pò di rss e ora li sto recuperando, tra cui il tuo, ho letto gli ultimi post e devo dire che mi hai davvero fatto ridere (in senso positivo ovviamente), hai parlato di situazione quotidiane con la giusta ironia, brava davvero :)

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...