Ecco qui, in questi giorni, non avendo altri progetti in corso, ho rimesso mano ai Christmas Double Flip di Lizzie Kate.
Singolarmente sono molto semplici, il fatto è che son 12..

Quindi ho pensato di "arricchire" la lavorazione fermandomi a riflettere sul significato di ciascun flip.. e niente è più adatto dell'atmosfera natalizia per certi pensieri!!


 
Holly: che buffo.. mi ero preparata tutta una serie di divagazioni filosofiche sul concetto di "santo" e di "sacro", su ciò che per me è sacro al di là della Chiesa e delle chiese... per poi rendermi conto solo alla fine che il flip dice "holly" e non "holy"... che cantonata!!!!
Agrifoglio, vischio.. non son sicura di sapere neanche bene la differenza! Come dicevo qualche post fa, però, a casa nostra da diversi anni un alberello di agrifoglio ha sostituito il classico albero di Natale: mia madre lo addobba con tanto di lucine e con decorazioni diverse di anno in anno. E poi, diligentemente, passate le feste lo riaccompagna in terrazza.. pronta a riportarlo dentro al Natale successivo!


Stocking: mi sa che la calza qui da noi è un tema legato esclusivamente alla Befana, e non al Natale.. A casa mia, poi, la presenza della calza è sempre stata discontinua, anche quando eravamo bambini (ci siete arrivate? esatto, i miei genitori non sono mai stati particolarmente tradizionalisti..). Un anno, però, mia madre si deve essere commossa alle nostre rimostranze, ed ha pensato bene di prepararci comunque una calza (altro che quelle colorate che si vedono oggi: lei si buttava allegramente su un paio di calze lunghe da uomo, che avrebbe poi regalato a mio padre: 4-5 piccioni con una calza, insomma...). Poi, okay, ha le sue scusanti: lavorava anche nei giorni di festa, doveva cucinare per un gran numero di persone, e non è mai stata molto informata sulle varie tipologie di dolciumi disponibili sul mercato.. oggi, passata la soglia dei 30 anni, posso anche giustificarla, eh??
Però, immaginatevi la mia faccia, quando al mattino mi sono ritrovata tra le mani una calza piena esclusivamente di bounty.... se solo vedo un pezzetto di cocco, ancora oggi mi sale la nausea!!!



  Cookies: io adoro, letteralmente a-d-o-r-o, la tradizione dei biscotti natalizi.. sono ammattita anni prima che Beba mi regalasse lo stampino dei gingerman.. e infatti l'anno scorso mi sono messa all'opera con la collaborazione della mia validissima nipotina Chiara e abbiamo sfornato un bel po' di dolcetti.. solo che.. posso dirlo?? Lo zenzero non mi piace!!! Quindi quest'anno ci limiteremo alla cannella.. e in più prepareremo dei dolcetti tipici siciliani, ripieni di un godurioso impasto a base di fichi, marmellata, pinoli, uvette.. veramente di tutto!! E qui ringrazio anche Franca per la consulenza sulla ricetta!!
Domani, probabilmente, vedrete le foto dei miei esperimenti gastronomici..

3 commenti :

  1. Ciaooo capitata per caso nel tuo splendido blog... adoro lizzie kate!! Infatti sto cercado disperatamente lo schema che si chiama "Green flip". A parte questo ho trovato la ricetta dei finti biscotti strepitosa quasi quasi la rifaccio con le mie bimbe!! Dopo vado a vedere se ho la cannella!!
    Auguri di buone feste
    barbara

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Brava Iole,
    vedo che hai tanti buoni propositi, sicuramente ce la farai a finire tutto, mi sembri partita in quarta :)
    Per gli ornamenti lo sai che ci sto!
    ciao
    Vale

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...