stitching bloggers' question #6

Hai mai usato filati sfumati (Weeks Dye Works, The Gentle Art Sampler Threads, Six Strand Sweets, ecc.)? Se sì, qual è la tua opinione in merito? Se no, come mai?

Al momento non ho ancora utilizzato nessuno di questi filati, anche se ne ho comprati alcuni legati a progetti che conto di realizzare in futuro.. e a questo punto mi chiedo cos'hanno di tanto diverso dai comuni filati? Okay, la resa, ma a parte quello? Determinano mica delle differenze sostanziali nel ricamare?

5 commenti :

  1. ciao!!! sono chiara di a medieval stitcher! PURTROPPO ho dovuto cambiare indirizzo blog x una spiacevole questione|!!! buone crocette! chiara

    RispondiElimina
  2. Anonimo12:33

    A me è capitato una sola volta di utilizzare fili sfumati(un Gentle Art Sampler Threads)e secondo me è meglio ricamare crocetta per crocetta e non prima le mezze crocette di andata a poi quelle di ritorno(non sò se mi sono spiegata)perchè cosi' si vedono le crocette che sfumano gradualmente,altrimenti verrebbero crocette meta' di un colore e meta' di un altro.
    Un saluto,
    Eli

    RispondiElimina
  3. un po' come quando si ricama con i variegati, quindi, e ci può stare benissimo.. ma a leggere la domanda da stitching bloggers, mi ero immaginata chissà cosa!
    grazie eli!!!

    RispondiElimina
  4. Ho usato ( e stò usando ) sia i WDW che i Six Stran Sweet e non trovo alcuna differenza dai variegati della DMC, a parte che ci sono più varietà di colori, alcuni molto belli e danno un tocco di originalità al ricamo( ho un Wip della Sanman Original's sul blog lavorato con i SSS)...L'unica "palla" é che si lavora crocetta per crocetta e , secondo me, si spreca più filo ( ah, dimenticavo: le matassine sono più corte... durano un accidente ! )

    RispondiElimina
  5. A me piace motlo, soprattutto per gli schemi tipo Little house Needleworks o Bent Creek. E? vero che si fa una crocetta alla volta, ma l'effetto finale lo preferisco!
    Vero

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!