Letture 2015

Ed. 2012
Ed. 2013
Ed. 2014

E per il - attimo di raccolta commozione - quarto anno consecutivo, eccomi qui a tirare le fila degli ultimi libri letti.

Considerazioni generali: il Kindle ha davvero rivoluzionato la mia vita da lettrice.
Okay: il Kindle e Franca (attimo di raccolto ringraziamento).
Posso permettermi di spaziare tra i generi, scopro titoli sui quali magari non avrei investito, non dimentico mai di portarmelo dietro.. una figata sotto ogni aspetto.

Per contro, devo ammettere che, fatta eccezione magari per qualcosina leggiucchiata in spiaggia, i miei momenti di lettura si limitano esclusivamente a quella mezz'ora prima di addormentarmi, mentre ricordo benissimo che, prima che la mia vita si facesse tanto frenetica, ogni momento era buono..
(attimo di commosso raccoglimento).

Asciughiamo la lacrimuccia, ed ecco qua i numeri:
73 libri letti (non quanto ai bei tempi del 2012, ma yeah! Siamo in forte risalita!!).
libri interrotti: L'arte delle liste (avrei qualcosa da insegnare IO all'autore) e L'urlo e il furore (okay, a Faulkner non ho molto da insegnare, ma.. proprio non mi ha presa..)
58 ebook (e quelli non ebook sono appunto i vari capitoli della saga del Trono.. più un Banana  Yoshimoto che ho riletto mentre ero in vacanza dai miei. Ebook uber alles!).
2 saggi, e tutto il resto narrativa. Vabbè, più che saggi chiamiamoli manuali...
1 testo in lingua (manco a dirlo, The Happiness Project).

Palmares
Il libro che mi è piaciuto di più
Voglio essere onesta fino in fondo e dico la trilogia di 1Q84 di Murakami Haruki. Non so come possa essermelo fatto scappare, IO che di Murakami ho letto TUTTO, perfino quella roba sconclusionata sulla pecora.. Menzione anche alla Trama del matrimonio di Eugenides, un autore di cui invece dovrei leggere tutto, visto che i suoi due che ho letto sono in cima alla mia classifica di ogni tempo.

Il libro che ha deluso le aspettative
Cade la terra di C. Pellegrino. Eddai, ma che pippa infinita.. va bene sapere scrivere, però anche averci una storia da raccontare, ogni tanto, non fa mica male...

Il personaggio che ho amato di più
Nessun dubbio: Cesare Annunziata della Tentazione di essere felici di Lorenzo Marone. E ci mancherebbe altro, ci ho anche fatto un post che non ha mancato di darmi soddisfazione.. Comunque: un vecchietto scostante, che non le manda a dire, ma saldo nei suoi principi e con un'anima, quale che sia..

La sorpresa dell'anno
Non dico la Gretchen, visto che su queste pagine vi ci ho già fracassato abbastanza, e quindi scelgo Il ladro di nebbia di Lavinia Petti: iniziato senza sapere nulla della trama e dell'ambientazione, e finito chiedendomi come mai non abbia ricevuto più riconoscimenti...

Il libro che mi ha commosso
Uhm.
Sto decisamente invecchiando.



Nessun commento :

Posta un commento

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...