Lo shopping online

Ogni volta che qualche cliente si siede alla mia scrivania premettendo "Devo chiederle una cosa, visto che lei è esperta..." io mi schernisco chiedendo se stiamo per parlare di cartoni animati giapponesi.

(in realtà mento. Una volta me ne intendevo, adesso sono tragicamente senza aggiornamento anche in questo campo)

Però c'è ancora un settore in cui sento di poter dire la mia: per dirla con Carrie, gli uomini magari non li capisco, ma lo shopping online, quello lo capisco.
Riesco a portare a casa sempre dei buoni affari, e, se si eccettua una borsa Furla di cui avevo equivocato il colore, posso dire di esserne rimasta sempre soddisfatta.

(che poi: "primula" è un colore che non vuol dir niente. Io pensavo intendessimo il giallo della primula, non il verde dello stelo.. vabbè...)




Quindi, per chiunque voglia addentrarsi nel magico mondo dello shopaholicismo virtuale, ecco i miei ragionati consigli.

Gli strumenti del mestiere
Non fatevi tentare da cartuzze virtuali e fesserie varie. Lo so, ricaricarle al tabacchi sotto casa è più comodo che fare la fila in banca, ma, care mie, con quelle robe non siete credibili e, quel che è peggio, rischiate di venire abbandonate nel momento più bello, quando, dopo studi, calcoli e sveglie all'alba per accaparrarvi gli oggetti del vostro desiderio, scoprite che il sito non accetta le carte elettroniche.
Una carta di credito con un buon plafond costa una trentina d'euro l'anno. Investite, signore, investite..

I siti
So quali vanno per la maggiore: Zalando, Yoox, robe del genere. La sottoscritta ci ha comprato pochissime volte, tipo il 2/3% degli acquisti totali.
Non mi piacciono proprio perché sono tanto battuti da diventare dei grandi magazzini virtuali, col risultato che gli articoli costano sì un po' meno che al negozio, ma mettendoci le spese di spedizione, alla fin fine siamo quasi là..
Di buono c'è che le eventuali spese per la restituzione sono sempre a carico loro, ma.. sapete quante volte mi è capitato di restituire qualcosa?? Due.
Bicchieri che arrivavano infranti.
Sempre loro, per due volte.
Non li sapevano imballare.

Io preferisco fare acquisti su siti diversi, su cui lo sconto è molto più forte, solo che.. quello che posso comprare lo decidono loro, non io.

Spiego meglio: questi siti aprono delle vetrine, in genere monomarca, su cui lo sconto arriva al 50/60%. Quindi la logica non è tanto "mi servono delle scarpe col tacco da mettere col vestito blu, vediamo se le trovo", quanto "vediamo cosa c'è in vendita oggi e se riesco a fare qualche buon affare".

La maggior parte di questi siti prevede un'iscrizione, quindi vi linko i miei preferiti con una breve recensione (i link sono degli inviti provenienti dal mio account. Ci sono piccoli bonus per me e per voi se vi iscrivete tramite questi link).

Vente-Privee: il mio preferito in assoluto, è un sito francese che vende di tutto, dai mobili agli accessori, dalle Moleskine alle Longchamp. Ogni giorno sono aperte 4 o 5 vetrine, ed è ben articolato in menu e sottomenu user friendly (ovviamente c'è anche l'app).

Saldi Privati: stesso meccanismo, stessi buoni affari.. un po' meno user friendly nella visualizzazione e un po' più concentrato su vestiario e accessori che sul resto.

Amazon Buyvip: idem come sopra, le marche sono quelle più conosciute in Italia.

Particolare non da poco: tutti questi siti hanno tempi di spedizione lunghissimi (tipo 2-3 settimane), quindi tenetelo ben presente quando fate acquisti. 

Qualche trucco
Neanche ve lo dico: le taglie sono il problema principale, specie per chi, come me, non è una di quelle a cui sta bene qualsiasi cosa.
Il miglior suggerimento che posso darvi, quindi, è di andarci cauti, almeno all'inizio.
Le borse, quelle sono sempre una buona idea.
Scarpe, con un minimo di cautela in più, vanno benissimo anche loro (ah, i bei tempi in cui mi provavo le Castaner nel negozio fuori l'ufficio, e poi tornavo dentro a ordinarmele col 60% di sconto..).
Arrivati al vestiario, fermiamoci un attimo. Partite dalle marche che conoscete e che sapete bene o male come vi stanno addosso. Io so che da Benetton prendo una taglia in meno, come so che da Desigual posso prendere i jeans, ma non i cappotti e che Guess alla mia taglia semplicemente non ci arriva. Quando è possibile, andate veramente a provarvi le robe nei negozi monomarca, e poi tornate alla scrivania.
Così, in generale, posso dirvi che le marche spagnole vestono più comode, quelle francesi sono microscopiche, e gli anglosassoni, Dio salvi la Regina, vestono dalla XXXS alla XXXL.

I saldi
Ebbene sì, anche chi di regola fa già sconti vertiginosi arriva prima o poi al momento dei saldi, il che vuol dire che ti porti via roba di qualità a due lire... sempre che tu sia fortemente motivata a farlo!
Questo per il semplice fatto che ci sono giustamente interi eserciti di shop-addicted che stanno lì ad aspettarli, 'sti benedetti saldi, ed è veramente una gara sul filo di lana a chi ci arriva prima..
Organizzatevi come meglio potete (io consiglio le sveglie sul cellulare), perché il più delle volte i saldi partono di mattina presto ed è proprio una guerra nei primi 10 minuti (poi non trovate più niente).
Negli anni, ho sviluppato una tecnica: infilo nel carrello tutto quello che posso, a casaccio e come in preda a raptus violenti. I carrelli in genere scadono dopo un quarto d'ora e quel tempo mi è sufficiente per valutare e scartare via via quello che non voglio prendere (anche perché ogni scarto fa ripartire i 15 minuti).
Da qui nasce la seconda regola: non abbandonare quelle acque anche se non si trova più niente, ma continuare a girarci intorno come squali affamati, aggiornando costantemente la pagina: c'è sempre chi opera come la sottoscritta e via via elimina roba dal proprio carrello, rimettendola in circolo.

Troppo sbattimento?? Sicuramente sì.. ma come avrei fatto altrimenti a portarmi via un giubbotto Geox a 30 euro, i Levi's a 15, e tutti i regali del Natale 2013 a poco meno di 50???


10 commenti :


  1. Password: dEvOdArMiUnAcALMaTa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. naaaaa.... tu dici?!?!?

      Elimina
    2. on line la sindrome da shopping compulsivo si moltiplica :)

      Elimina
  2. Lo shopping online richiede pazienza, ma si posso fare ottimi affari!

    http://ilvolodiunafarfalla.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Adoro lo shopping in ogni forma ovviamente anche online...attendo con ansia il black friday e ormai ho giá iniziato a fare il conto alla rovescia. Andare in negozio per me é sempre più divertente ma non mi perdo di certo el offerte del cyber monda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu sì che mi capisci.. pensa che io aspetto il BF già da un paio di settimane :P

      Elimina
  4. Ciao Iole, articolo interessante... Devo studiarmelo con calma ;) un saluto a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao roberta, e grazie.. fammi sapere se ne ricavi qualcosa di utile!!

      Elimina
  5. Ciao Iole, anch'io amo fare shopping online e i buoni affari, farò tesoro dei tuoi suggerimenti!
    A presto.

    RispondiElimina
  6. Mai provato più style? Io ho sempre acquistato benissimo. Premetto, adoro lo shopping e quello online di più perchè mi fa fare buonissimi affari!

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...