My Kindle

Manco da una vita o giù di lì, e sono in debito dei più disparati racconti: Parigi, Favignana, una premiazione, un travel journal..
Ci sarà tempo per tutto, voglio sperare, ma al momento tutto quello che mi preme è parlarvi della mia ultima fantastica trovata: il Kindle Amazon!

Prima premessa: sono una che legge (tanto);
Seconda premessa: sono una che vive in una casa (odiosa e) minuscola;
Terza premessa: sono una che viaggia.. come dire.. di frequente..

Alla luce di queste tre considerazioni, poco prima di partire per la Francia ho pensato bene di aprire la bottiglia che conteneva i miei sudati risparmi per Bora Bora e di investirli in qualcosa di più immediato, plausibile e.. a portata di mano!

Lui:


Il Kindle è un lettore di ebook, ossia libri digitali.. e già sento alzarsi i peana di Quelli che "eh ma la carta è un'altra cosa..". Fermatevi, vi prego, conosco già tutte le vostre argomentazioni: condivido il letto con uno di voi!!!
Mi rendo conto che per molti il valore di un libro vada al di là del suo contenuto, comprendo ed accetto il fatto che a qualcun altro piace possedere i propri libri, collezionandoli quasi fossero esemplari rari catturati dopo la lettura..

Per me non è così: per me carta, inchiostro, il rumore delle pagine sfogliate.. ecco, non contano proprio nulla! Fin da quando ho imparato a leggere (I Tre Grassoni, la mia prima, tristemente evocativa, favola) tutto quello che importava sono sempre e solo state le parole.
Già che siamo in vena di confessioni, ammetto tutti i miei limiti: anche in una canzone per me la musica sta a zero.. quel che conta è il testo!
Amo le parole, amo i parolai.. alla fin fine temo d'essere anche io una gran parolaia!!
E.. indovinate un po'?! Perfino la suoneria del mio cellulare inneggia alle parole..

E così, in virtù di tutti 'sti gran ragionamenti, ho deciso di dar fondo alle casse e prendermi un Kindle (nella versione touch, non tanto perché non possa pigiare un tastino per andare avanti, quanto perché mi permette di caricarci anche gli mp3: leggere&ascoltare, e la mia vita si addolcisce).

Come mi trovo? Semplicemente lo adoro..
 Segue dettagliata lista dei pro e dei contro:

Pro:
- è molto più leggero di un libro, anche di un tascabile, e posso reggerlo con una mano (senza il fastidio della piega centrale);
- si legge con la luce esterna, naturale o artificiale: non è retroilluminato come i cellulari (che infatti alla luce del sole sono illegibili). Di conseguenza leggere sul display non affatica per niente gli occhi (anzi.. è anche meglio, perché evita i riflessi creati dalla stessa rilegatura centrale);
- posso archiviare migliaia di libri o canzoni, e averli sempre dietro quando sono in viaggio (ma anche solo se devo fermarmi in giro per una sosta non prevista);
- tutti i classici (in lingua originale) sono disponibili gratuitamente, in quanto ormai privi del diritto d'autore;
- su molti libri il risparmio è considerevole (ho appena comprato Tolstoj, Dickens e Dostoevskji a neanche 2 euro).. un secondo di download e sono miei!

Contro:
- sui libri di uscita recente il risparmio non è poi considerevole;
- il formato degli ebook non è universale: i pdf li leggono tutti, ma, ad esempio, il Kindle non legge gli ePub (il formato dei siti non Amazon), e viceversa. Suppongo esistano programmi che consentano la conversione, ma per ora non li ho ancora provati.. mi limito ad acquistare su Amazon.
- ...basta così!!! Proprio non riesco a trovargli altri difetti..

Dukan Diary - 4 mesi e mezzo
Ehm.. come potete ben immaginare tutto questo saltellare da un punto all'altro della cartina geografica ha avuto i suoi pessimi effetti sulla mia dieta: in viaggio non ho voluto pormi restrizioni, e su questo non ho recriminazioni.. il problema è che "tra" un viaggio e l'altro non ho saputo rientrare a regime.. e quindi in conclusione la mia dieta è andata a farsi benedire per un mese intero!
Le conseguenze non sono poi state disastrose come temevo: complessivamente ho riacquistato circa 3 dei 15 kg persi.
Ora mi sono data una calmata, ma quanto è stato difficile!!!
E così devo farmi due conti e vedere se prolungare la dieta di un altro mese, per recuperare quello perso, oppure fermarmi comunque al limite che avevo previsto.. vedremo!!!

6 commenti :

  1. Iole!
    Amo profondamente leggere e subisto il fascino della carta stampata...ma devo confessare che come te mi sono data alla tecnologia, l'ho affiancata alla biblioteca cartacea e mi piace!!!
    ho cominciato la dukan e l'ho finita in 3 giorni...posso capire e sopportare(un vera sofferenza) il bando ai carboidrati ma alle verdure no...alla frutta men che meno. complimenti per la determinazione e i risultati. Sara

    RispondiElimina
  2. ciao sara! io al momento sono presissima dal kindle.. mentre mio marito non manca di lamentarsene in continuazione!
    in quanto alla dukan, le verdure non sono bandite, anzi.. sono concesse senza limiti di quantità (tranne poche eccezioni, tipo le patate), ma a giorni alterni.
    la frutta, invece, manca anche a me.. ma mi consolo pensando che è solo per altri due mesi, poi posso reintegrare un frutto al giorno!

    p.s. ti devo ancora un candy.. non me ne sono dimenticata, anzi.. è quasi ultimato!!!

    RispondiElimina
  3. Mi sono regalata il Kindle a Natale e come te non sono affatto pentita della decisione, anzi..
    Devo decidermi e seguire il tuo esempio anche per la dieta ;)
    Bacione
    paola

    RispondiElimina
  4. ma ben trovata, finalmente!!!
    Ho visitato il tuo blog di continuo in attesa di avere tue notizie!
    Temevo un rigetto del mondo bloggo!

    RispondiElimina
  5. Anch'io sono un'amante dei libri di carta, ma sono fermamente convinta che sia diritto di ogni lettore leggere come, dove, quando e cosa gli pare!
    A proposito di diete, io manco dal forum da una vita, più o meno da quando ho smesso di controllare i miei pasti :( Potresti mica ricordarmi l'url? Me lo sono addirittura dimenticato!!

    RispondiElimina
  6. altracorsaaltrogiro11:53

    bello!

    RispondiElimina

Your comments feed my blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...